Perché la maglia verde del Milan non è vietata

Perché il Milan può usare una maglia verde? La nuova norma è nota dalla scorsa estate, ma entrerà in vigore solamente con la stagione 2022/23. A partire dal prossimo anno…

Perché il Milan può usare una maglia verde
(Foto: AC Milan)

Perché il Milan può usare una maglia verde? La nuova norma è nota dalla scorsa estate, ma entrerà in vigore solamente con la stagione 2022/23. A partire dal prossimo anno la Serie A vieterà «l’utilizzo di divise da gioco di colore verde per i calciatori di movimento». Una riga nel regolamento sulle divise da gioco per una decisione importante e curiosa allo stesso tempo, che porta con sé una serie di spiegazioni.

Cominciamo con il ricordare che il divieto riguarderà solamente i giocatori di movimento, dunque non i portieri, e sarà applicato alle seconde e terze maglie. Chi – per colori sociali – volesse utilizzare il verde come colore predominante sulla prima maglia, potrà farlo senza problemi e senza correre il rischio di violare il regolamento.

Ma quali sono i motivi alla base di questa decisione? Si parla principalmente di contrasto con il terreno di gioco, che non agevola la visione per lo spettatore in televisione e allo stadio, ma anche di un effetto distorsivo con le visualizzazioni grafiche, vale a dire anche tutti quegli spazi pubblicitari virtuali aggiunti digitalmente alle immagini trasmesse in tv.

Perché il Milan può usare una maglia verde – Il caso dei rossoneri

C’è però un caso particolare, che riguarda il Milan nella stagione appena iniziata e che proprio oggi ha svelato la sua terza maglia. Il club rossonero ha deciso di puntare su un colore particolare per la terza maglia 2022/23: il verde militare. In molti si sono chiesti se la società possa rischiare di non vedere approvata la nuova divisa da gioco – che prevede inserti neri sulle maniche e lo sponsor Emirates in giallo fluo –, ma così non sarà.

Secondo quanto appreso da Calcio e Finanza, questo pantone di verde non crea nessun problema ed è perfettamente in linea con il regolamento. Ovviamente la questione è stata analizzata a suo tempo, quando il Milan ha chiesto l’autorizzazione alla Lega Serie A e ha inviato tutte le specifiche della nuova maglia, con le conseguenti valutazioni. Parliamo chiaramente di diversi mesi fa, un’autorizzazione arrivata già nel 2021.

Le maglie, infatti, vengono studiate e approvate con netto anticipo rispetto alla stagione in cui saranno utilizzate, come dimostra lo stesso Milan e la discussione sulla presentazione della nuova maglia Home senza lo Scudetto sul petto, che è ovviamente presente su quelle indossate dai giocatori di Pioli in queste prime giornate di campionato.