DAZN servizio clienti
Un microfono di DAZN (Photo Image Sport / Insidefoto)

“Abbiamo chiesto a Dazn di adottare per il prossimo campionato questo metodo certificato, appoggiandosi ad Auditel, e questo è sicuramente un primo passo per registrare una audience certificata”. Così il presidente di Agcom, Giacomo Lasorella, a margine dell’assemblea annuale dell’Upa, a chi gli chiedeva della possibile rilevazione dell’audience di Dazn da parte dell’Auditel in vista del prossimo campionato di calcio di Serie A 2022-2023.

“Noi nei confronti di Dazn – spiega il numero uno dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni – abbiamo adottato un approccio complessivo relativo ai vari settori di competenza dell’Autorità: prima abbiamo mirato a tenere la rete, garantire la qualità della trasmissione, l’assistenza ai consumatori e, infine, anche a individuare un metodo di rilevazione dell’audience che fosse certificato e affidabile per tutti i soggetti del mercato”.

Quanto alla risposta di Dazn, “noi prenderemo atto del quadro complessivo a breve, però sappiamo che c’è un’interlocuzione molto solida e molto forte con Auditel. Aspettiamo che si chiuda tutto il procedimento. Dazn ha aperto e avviato una collaborazione con l’Auditel, quindi auspichiamo che tutto sia a posto per l’apertura del campionato” nel giro di qualche settimana.

Poco prima ne aveva parlato anche il presidente dell’Upa Lorenzo Sassoli de Bianchi: la questione”penso sia in via di risoluzione. Il campionato inizia il 13 agosto ma le indicazioni dell’AgCom sono molto precise e i tempi sono stretti. Io penso che Dazn sarà rilevata dall’Auditel in questa prima fase e poi vedremo nel riassetto delle Auditel cosa accadrà”.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29.99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteIn Francia addio al canone tv: «Per famiglie risparmio da 138 euro»
SuccessivoIl Palermo sogna la Serie A, ma l’Europa sarà “limitata”