Tabellone Coppa Italia 2022 2023
(Photo by FILIPPO MONTEFORTE/AFP via Getty Images)

Nella prossima Coppa Italia potrebbe esserci il derby dei De Laurentiis, ma soltanto in un caso. Bari e Napoli, infatti, potrebbero incrociarsi nella prossima edizione, pur avendo la stessa proprietà. Per questo, tuttavia, è stata inserita una norma per definire la situazione già prima dell’inizio della stagione.

Una modifica resa nota dalla Lega Serie A, ufficializzando il regolamento della Coppa Italia 2022/23. L’eventualità di una sfida tra due squadre con lo stesso proprietario non era stata presa in considerazione nella scorsa stagione, in quanto il Bari non era tra i club di Lega Pro ad aver partecipato alla Coppa Italia, mentre la Salernitana è stata affidata ad un trust ad inizio stagione rispetto alla precedente proprietà Lotito (arrivando poi alla cessione del club campano nelle mani di Danilo Iervolino). In precedenza, invece, non era previsto nel regolamento nessun limite: i club con uno stesso proprietario potevano incontrarsi in qualsiasi turno della manifestazione.

Ora, invece, la Lega Serie A è intervenuta per limitare questa possibilità. Un incrocio che, ranking e tabellone alla mano, sarebbe potuto andare in scena in semifinale, ma non sarà così. “La Lega Serie A si riserva la facoltà insindacabile di modificare il posizionamento delle squadre nel Tabellone affinché, qualora partecipino alla Competizione due o più società che siano riconducibili alla medesima proprietà, queste possano incontrarsi eventualmente solo nella Finale”. Il Bari, quindi, che, stando alla composizione del tabellone in base al ranking, sarebbe dallo stesso lato del Napoli, verrà così spostato dall’altra parte del tabellone, in modo da poter incrociare i campani soltanto nel caso di una finale tutta dei De Laurentiis.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29.99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteAbate nuovo allenatore della Primavera del Milan
SuccessivoUfficiale, Vrioni sbarca in MLS: plusvalenza per la Juventus