Draghi Cts
Mario Draghi (Photo Pool Stefano Carofei Insidefoto)

Si è tenuta su zoom una riunione del Consiglio nazionale del M5S, convocata d’urgenza per affrontare gli ultimi nodi della trattativa fra governo e maggioranza sulla risoluzione relativa alle comunicazioni che il presidente del Consiglio Mario Draghi terrà nell’Aula del Senato questo pomeriggio in vista del prossimo Consiglio Ue.

Per il M5s lo scoglio è rappresentato dal coinvolgimento del Parlamento su ogni passaggio relativo alla fornitura di armi all’Ucraina. Secondo alcune fonti parlamentari, il punto di caduta potrebbe trovarsi con un riferimento “sfumato” sulla consultazione delle Camere.

I lavori della riunione di maggioranza – interrotti e poi ripresi – sono ora sospesi fino alle 14.00 per dare modo ai tecnici del governo di valutare alcuni aspetti della risoluzione. Superato lo stallo che si era venuto a creare riguardo il riferimento alla cornice del decreto Ucraina di marzo, l’attenzione dei partiti è sulle modalità di coinvolgimento del Parlamento in occasione dei vertici internazionali e dell’invio di nuovi aiuti a Kiev, compresi quelli militari.

Alla linea del governo, secondo cui è il Copasir l’organo parlamentare preposto a confrontarsi con l’esecutivo su queste tematiche, risponde il M5S e Leu, per i quali il governo deve confrontarsi con le aule parlamentari. Il presidente del consiglio, intanto, è atteso al Senato alle 15:30.

SCOPRI L’OFFERTA DI SKY SMART: SKY TV E SKY SPORT A 30,90 EURO AL MESE PER 18 MESI. IN REGALO UN E-SCOOTER V25 VIVO CLICCA QUI E COMPILA IL FORM SUL SITO DI SKY PER I DETTAGLI

PrecedenteChi è Fabrizio Freda, l’italiano secondo CEO più pagato degli USA
SuccessivoQuanto guadagna Chiara Ferragni? Le cifre tra ricavi e compensi