Xhaka ammonizione scommesse
(Foto: Shaun Botterill/Getty Images)

Un’ammonizione ricevuta dal centrocampista dell’Arsenal Granit Xhaka in un match di Premier League della scorsa stagione con il Leeds è attualmente oggetto di indagine da parte della National Crime Agency. Il cartellino giallo ricevuto dal calciatore svizzero ha fatto scattare alcuni sospetti legati al mondo delle scommesse.

Secondo quanto riportato dal Daily Mail, la Federcalcio inglese ha condotto un’indagine di sei mesi e ha deferito la questione alla principale agenzia di polizia britannica a seguito di serie preoccupazioni per un possibile caso di corruzione. La FA aveva aperto la sua indagine dopo essere stata avvisata di volumi di scommesse sospetti proprio sulla possibilità che Xhaka fosse ammonito durante la sfida.

Ad ora, nulla lascia presupporre un illecito da parte di Xhaka o di qualsiasi altro giocatore dell’Arsenal. L’allarme è stato lanciato dopo che è stata registrata una scommessa da 52.000 sterline piazzata durante la partita e che sarebbe risultata vincente qualora il calciatore fosse stato ammonito negli ultimi 10 minuti di gioco, nonostante l’Arsenal stesse vincendo 4-1.

Il centrocampista svizzero è stato effettivamente ammonito dall’arbitro Andre Marriner per perdita di tempo all’86’ mentre ritardava nel calciare una punizione. Xhaka, in piedi davanti al pallone sul punto di battuta e nella propria metà campo, ha atteso circa 20 secondi senza calciare la punizione prima di essere sanzionato con il provvedimento. La scommessa in questione ha fatto registrare una vincita di 250.000 sterline.

I principali bookmaker hanno effettuato una segnalazione alla FA a causa della grande quantità di denaro coinvolta e diverse fonti del settore hanno detto al Daily Mail che la somma era di gran lunga superiore a quella che viene solitamente piazzata sui cartellini gialli. La Federcalcio inglese non ha aperto alcuna indagine sulla condotta di Xhaka, ma ha trasmesso le informazioni raccolte alla National Crime Agency.

I casi comprovati di scommesse truccate sono rari in Inghilterra, anche se il difensore del Lincoln City Bradley Wood è stato squalificato per sei anni nel 2018 dopo essere stato ritenuto colpevole di essersi fatto deliberatamente ammonire due volte durante la corsa ai quarti di finale della FA Cup della stagione precedente.

Le indagini avevano rivelato che Wood avesse escogitato un piano con sette amici. Le persone coinvolte avrebbero vinto 10.000 sterline per due scommesse diverse, per puntate di poche migliaia di sterline, molto meno che nella partita dell’Arsenal.

SCOPRI L’OFFERTA DI SKY SMART: SKY TV E SKY SPORT A 30,90 EURO AL MESE PER 18 MESI. IN REGALO UN E-SCOOTER V25 VIVO CLICCA QUI E COMPILA IL FORM SUL SITO DI SKY PER I DETTAGLI

PrecedenteJuve, da Ramsey a Rabiot: il peso degli esuberi a bilancio
SuccessivoÈ possibile trovare delle opzioni di investimento rifugio tra i crescenti tassi di inflazione in Italia?