Lega Serie A (foto calcioefinanza.it)

Si terrà oggi l’assemblea per la Lega Serie A. All’ordine del giorno c’è la trattativa per la vendita dei diritti audiovisivi nell’area Mena (Medio Oriente e Nord Africa).

Verrà discussa la proposta quinquennale di Abu Dhabi, che ha messo sul piatto 28 milioni di euro a stagione e una facoltà di recesso a favore della Serie A, ma solo dopo tre anni e a fronte del pagamento di una penale di 5 milioni.

Inevitabile però che si discuta dello scontro con la FIGC. In particolare sull’udienza al Tar del Lazio di domani – martedì 21 giugno – nella quale sarà analizzato il ricorso presentato dalla
Federazione contro la decisione del Collegio di garanzia dello sport sull’indice di liquidità.

Ne ha parlato anche il numero uno della Lega, Lorenzo Casini, in un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport: «La FIGC voleva introdurre criteri più rigorosi per assicurare la sostenibilità finanziaria. E su questo siamo d’accordo. Quel che non ha funzionato sono tempistica e modi con cui sono state introdotte misure con effetti retroattivi. La A non ha avuto l’ascolto che meritava, la Lega lo ha rappresentato più volte e alla fine siamo stati costretti a difenderci con un ricorso che è stato parzialmente accolto dal massimo organo di giustizia sportiva, il Collegio di garanzia del Coni a Sezioni unite».

«La questione poteva finire così, ma la FIGC invece di convocare subito un consiglio federale, non ha accettato la pronuncia della giustizia sportiva e della sua Cassazione, il che mi preoccupa molto perché è un grave precedente per l’intero sistema. Ha inspiegabilmente fatto ricorso al TAR contro un dispositivo, senza neanche attendere la decisione e le motivazioni del Collegio; e ha perfino chiesto la sospensione del dispositivo in via cautelare, quando non esiste alcun pericolo per il campionato di A e per le squadre. Io spero solo ci si metta a lavorare insieme il prima possibile per le vere riforme che servono al calcio italiano», ha aggiunto Casini.

SCOPRI L’OFFERTA DI SKY SMART: SKY TV E SKY SPORT A 30,90 EURO AL MESE PER 18 MESI. IN REGALO UN E-SCOOTER V25 VIVO CLICCA QUI E COMPILA IL FORM SUL SITO DI SKY PER I DETTAGLI

PrecedenteDa Ferraris a Profumo, i manager pubblici più ricchi d’Italia
SuccessivoSky Sport lancia l’area personale per il sito web