Il Lione nel mirino degli USA: affare da 600 milioni

Secondo quanto riporta L’Équipe, l’Olympique Lione sarà rilevato dall’uomo d’affari statunitense Foster Gillett. L’ufficialità arriverà nei prossimi dieci giorni. Il club in questa stagione è arrivato all’ottavo posto in Ligue….

FBL-FRA-LIGUE1-LYON-ANGERS
(Photo by OLIVIER CHASSIGNOLE/AFP via Getty Images)

Secondo quanto riporta L’Équipe, l’Olympique Lione sarà rilevato dall’uomo d’affari statunitense Foster Gillett. L’ufficialità arriverà nei prossimi dieci giorni. Il club in questa stagione è arrivato all’ottavo posto in Ligue. L’ultima grande vittoria di un trofeo è stata la Coupe de France del 2012.

Gillett ha raggiunto un accordo per diventare il suo nuovo azionista di maggioranza del club grazie ad un’offerta di circa 600 milioni di euro. Jean-Michel Aulas, proprietario del Lione dal 1987, rimarrà presidente per l’immediato futuro.

[cfDaznAlmanaccoCalcioPlayer]

Da marzo gli azionisti di minoranza del Lione, Pathé e IDG Capital Partners, stavano cercando di vendere le loro quote. Entrambi hanno una partecipazione di poco meno del 20% nel club. Secondo L’Équipe, l’offerta di Gillett vedrà più di 300 milioni di euro destinati all’acquisizione delle quote di Pathé e IDG, con l’acquisto di alcune azioni di Aulas. Altri 100 milioni di euro saranno invece iniettati nelle casse del club.

Foster Gillett è il figlio dell’ex co-proprietario del Liverpool George Gillett. Prima del Lione, Gillett era stato affiancato alle acquisizioni del club della Premiership scozzese Heart of Midlothian e del Derby County, retrocessa nella terza divisione inglese in questa stagione.