Tiki Taka chiusura Mediaset
Il logo di Mediaset (Image credit: Depositphotos)

Si chiude con un aumento dei ricavi e della pubblicità il primo trimestre 2022 di Mfe-MediaForEurope. L’utile netto è sceso però a 2,7 milioni, come risultante dell’aumento dei costi operativi. Come riportato da MF-Milano Finanza, i costi sono saliti a 639 milioni (566,3 milioni un anno fa), spinti da quelli in Italia per 481,1 milioni e in Spagna per 158,1 milioni, in particolare per l’acquisto dei diritti della Coppa Italia, della Supercoppa e per il contratto di raccolta pubblicitaria con DAZN.

Sul fronte diritti tv, si registra inoltre anche l’acquisto dei diritti di trasmissione della prossima edizione della UEFA Nations League e delle partite valide per le qualificazioni a EURO 2024. Il primo match di Nations è in programma il 2 giugno, con la sfida tra Spagna e Portogallo a Siviglia.

Si registrano però segnali positivi sia in termini di ricavi, cresciuti del 3,1% a 654,3 milioni, e di free cash flow (saliti a 222,4 milioni) sia in termini di pubblicità. Quest’ ultima è aumentata dell’1,6%, proseguendo il trend anche ad aprile, mese in cui in Spagna si è invece registrato un calo a doppia cifra. In Italia i ricavi pubblicitari lordi hanno toccato i 460,9 milioni (da 452), segnando il settimo trimestre consecutivo di crescita, mentre in Spagna sono saliti a 175,1 milioni (da 171).

«Ci aspettiamo che la pubblicità del primo semestre sia in territorio positivo» rispetto al 2021, ha detto durante la call Matteo Cardani, general marketing manager di Publitalia, commentando le prospettive della raccolta pubblicitaria in Italia, che il Biscione stima in crescita dell’1% sull’intero 2022 rispetto al 2021. Lato ascolti, Mediaset è stato l’unico broadcaster a guadagnare terreno (+2,7 punti nel prime time) a fronte del calo delle altre emittenti concorrenti, sottolineano dal gruppo.

SCOPRI L’OFFERTA DI SKY: SKY TV E SKY SPORT A 24,90 EURO AL MESE PER 18 MESI. CLICCA QUI E COMPILA IL FORM SUL SITO DI SKY PER AVERE TUTTE LE INFO

PrecedenteI club di Serie A che valgono di più: Juve top, boom Milan
SuccessivoCessione Chelsea, via libera anche da Ue e Portogallo