Tacconi lascia la terapia intensiva, medici più ottimisti

Stefano Tacconi, ricoverato all’ospedale di Alessandria dallo scorso 23 aprile per una emorragia cerebrale da rottura di aneurisma, è stato trasferito dalla Terapia Intensiva al reparto di Neurochirugia. Lo rende…

Tacconi malore
(Foto: Daniele Buffa/Image Sport/Insidefoto)

Stefano Tacconi, ricoverato all’ospedale di Alessandria dallo scorso 23 aprile per una emorragia cerebrale da rottura di aneurisma, è stato trasferito dalla Terapia Intensiva al reparto di Neurochirugia. Lo rende noto Andrea Barbanera, direttore della Neurochirugia del nosocomio.

Il paziente, spiega Barbanera in una nota, «ha acquisito l’autonomia respiratoria e un buon stato di vigilanza. Questo ci permette di essere più ottimisti: sarà necessario gestire alcune problematiche nel reparto di Neurochirurgia, ma possiamo ipotizzare il trasferimento presso una struttura di riabilitazione tra un paio di settimane».

Confermato dunque il miglioramento annunciato dal figlio Andrea nei giorni, quando sui propri canali social aveva scritto «Dopo aver sconfitto un’altra febbre, probabilmente in giornata uscirà dalla terapia intensiva e verrà spostato in un nuovo reparto».