Da Chivu a Braida, aumento di capitale da mezzo mln per l’ex società Esport di Totti

Aumento di capitale da mezzo milione per Esport, società di giochi digitali che ha avuto tra i suoi azionisti anche Francesco Totti. Secondo quanto riporta Il Tempo, qualche giorno fa…

esports pubblico Italia

Aumento di capitale da mezzo milione per Esport, società di giochi digitali che ha avuto tra i suoi azionisti anche Francesco Totti. Secondo quanto riporta Il Tempo, qualche giorno fa l’assemblea straordinaria della società guidata dall’amministratore unico Gaetano Baldazzi si è riunita davanti al notaio Valentina Di Marcantonio e ha deliberato una ricapitalizzazione complessiva per 500mila euro da chiudersi entro fine anno.

La raccolta di capitale sarà effettuata tramite Backtowork, che gestisce un portale on-line di equity crowdfunding autorizzato da Consob, che permetterà a investitori privati di diventare soci con un taglio minimo di quota di 500 euro mentre il diritto di voto sarà a partire da 15mila euro, con ciò prevedendo due categorie di azioni.

La società è stata lanciata nel 2018 da Giorgio Pica, ceo e co-fondatore di Giochi Elettronici Competitivi, leader italiano degli e-sport. Tra i soci di Esport presenti fra gli altri Carlo Cancellieri (amico storico dell’ex capitano della Roma), Ariedo Braida (ex calciatore e direttore generale del Milan e oggi direttore generale della Cremonese) e Christian Chivu, ex giocatore della Roma e oggi allenatore degli under 18 dell’Inter.