Manchester United taglio stipendi
Cristiano Ronaldo (Photo IMAGO/Sportimage / Insidefoto)

Il Manchester United non parteciperà alla prossima edizione della UEFA Champions League. L’esito della stagione dei Red Devils sembrava scontato, ma adesso è arrivata anche l’ufficialità. Un campionato deludente volge dunque al termine, e avrà conseguenze finanziarie a causa del modo in cui lo United struttura i contratti dei suoi giocatori.

Secondo quanto riportato dal Daily Mail, i calciatori subiscono un taglio degli stipendi fino al 25% se lo United non ottiene un posto nella massima competizione europea per club, una mossa progettata per proteggere il club dal calo delle entrate derivante dalla mancata qualificazione. Il club, infatti, incasserà molto meno in premi UEFA se giocherà l’Europa League o la Conference League.

Per fare un esempio, Cristiano Ronaldo dovrà fronteggiare una riduzione del suo stipendio settimanale da 385.000 a circa 288.000 sterline se dovesse rimanere la prossima stagione. CR7 aveva già accettato di ridursi l’ingaggio per trasferirsi in Premier League, passando dai 31 milioni netti a stagione alla Juventus agli attuali 23,5 milioni circa.

Il secondo giocatore più pagato del club, il portiere David de Gea, vedrà il suo stipendio ridotto da 375.000 sterline a settimana a circa 281.000 sterline a settimana. I giocatori possono comunque negoziare una riduzione inferiore, ma lo United non ha mai nascosto questa politica.

I risultati in questa stagione non sono arrivati nonostante Ralf Rangnick abbia cercato di invertire la tendenza. Spetterà all’allenatore olandese Erik ten Hag ricostruire la squadra e ripristinare le ambizioni del club quando prenderà posto sulla panchina al termine di questa stagione.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

1 COMMENTO

Comments are closed.