UEFA esclusione club russi
Il logo della UEFA negli uffici di Nyon (Photo by FABRICE COFFRINI/AFP via Getty Images)

A seguito della decisione del 28 febbraio 2022 di sospendere fino a nuovo avviso tutte le nazionali e i club russi dalle competizioni UEFA, oggi il Comitato Esecutivo UEFA ha preso una serie di decisioni relative alle implicazioni per le prossime competizioni, per garantirne il regolare svolgimento in un ambiente sicuro e protetto a tutti gli interessati.

In particolare, il Comitato Esecutivo UEFA ha deciso tra le altre cose di escludere la Russia dalla prossima edizione della UEFA Nations League. La Nazionale russa non parteciperà al Gruppo 2 della Lega B e sarà automaticamente classificata al quarto posto nel girone. Di conseguenza, retrocederà al termine della fase a gironi e si classificherà al 16° e ultimo posto della Lega B.

Sul fronte delle competizioni UEFA per club 2022/23, la Russia non avrà club affiliati che parteciperanno alle manifestazioni in questione, dalla Champions League all’Europa League. Di conseguenza, le rispettive liste di accesso delle competizioni per club maschili e femminili sono state riequilibrate secondo i principi stabiliti nei relativi regolamenti di gara.

Inoltre, alla Russia verrà assegnato un numero di punti coefficiente equivalente al numero più basso ottenuto in una delle ultime cinque stagioni, ovvero 4.333 punti per il coefficiente per club maschili e 1.750 per il coefficiente per club femminili ai fini del calcolo dei punti per la stagione 2022/23.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI