Quanto vale qualificazione Champions
(Foto: Maurizio Lagana/Getty Images)

Quanto vale qualificazione Champions – Mentre Milan e Inter avevano già raggiunto l’obiettivo e proseguono ora nella lotta Scudetto, Juventus e Napoli hanno dovuto attendere il 35° turno di campionato per conquistare la qualificazione alla prossima edizione della UEFA Champions League. Un obiettivo che vale molto anche in termini economici.

La UEFA nel triennio 2021-2024 distribuirà ai club due miliardi di euro complessivi per la partecipazione alla Champions League. Le entrate nette disponibili per i club partecipanti sono suddivise come segue:

  • Il 25% è destinato alle quote di partenza (500,5 milioni di euro rispetto ai 488 milioni del 2018/21), pari a 15,64 milioni di euro per ciascun club;
  • Il 30% è destinato agli importi fissi relativi alle prestazioni (600,6 milioni di euro rispetto ai 585 milioni del 2018/21);
  • Il 30% è assegnato sulla base delle classifiche dei coefficienti di rendimento decennali (600,6 milioni di euro rispetto ai 585 milioni del 2018/21);
  • Il 15% è relativo alle quote variabili legate al market pool (300,3 milioni di euro rispetto ai 292 milioni del 2018/21).

Quanto vale qualificazione Champions – Le cifre per Juve e Napoli

Così come Milan e Inter, anche Juventus e Napoli sono già sicure di incassare 15,64 milioni di euro come bonus di partecipazione e come minimo (nel caso finissero al quarto posto in campionato quest’anno e uscissero dalla Champions ai gironi nella prossima stagione) circa ulteriori 5 milioni di euro dal market pool.

In aggiunta, c’è anche la quota legata al ranking decennale/storico, che per i bianconeri è valsa 30,7 milioni di euro in questa stagione: quota che dipenderà da quali altre squadre si qualificheranno alla prossima edizione, ma sicuramente il club piemontese vedrà crescere a circa 33 milioni la propria quota avendo conquistato la quarta posizione nel ranking storico.

Per quanto riguarda invece il Napoli, la quota nel peggiore dei casi ammonterà a 15,9 milioni di euro circa, ma potrebbe crescere ulteriormente qualora alcune delle squadre avanti in classifica a livello di ranking storico non si qualificassero alla prossima edizione della UEFA Champions League.

Senza aver ancora messo piede in campo, per la Juventus la qualificazione alla prossima Champions varrà un minimo di oltre 53 milioni di euro in termini di premi UEFA. Per il Napoli, invece, stiamo parlando di un minimo di oltre 36 milioni di euro. A far salire la quota, oltre ai risultati in campo, ci penseranno anche i ricavi da botteghino per le tre gare casalinghe nella fase a gironi, con il ritorno del pubblico al 100% il prossimo anno anche in Europa dall’inizio della competizione.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI