San Siro scontro Comune
Lo stadio di San Siro (foto Getty Images)

Tra i vari investimenti del fondo Investcorp, il fondo del Bahrain che ha messo nel mirino il Milan, ci sono anche quelli nel settore immobiliare: negli ultimi mesi, infatti, Investcorp ha acquisito gli uffici romani dell’IFAD da Prelios per 128 milioni e gli uffici di Kering a Milano per 74 milioni, portando a 1,1 miliardi gli asset immobiliari di proprietà in Europa.

Interessi a livello immobiliare che si potrebbero così intrecciare anche col tema del nuovo stadio a Milano. L’operazione per il nuovo San Siro, seppur tra diverse difficoltà e rallentamenti, prosegue, ma l’ingresso di Investcorp potrebbe ulteriormente cambiare le carte in tavola.

Il progetto della Cattedrale a San Siro è vista comunque come una opportunità importante, tanto che, spiega la Gazzetta dello Sport, il tema non genera agitazione in casa rossonera, considerando che i dirigenti hanno spinto sul piano fin da subito insieme all’Inter. E considerando che il progetto è uno dei temi che rende ancor più appetibile il club rossonero sul mercato, sarebbe strano che chi succedesse al fondo della famiglia Singer volesse accantonare il progetto.

Ma sullo sfondo resta comunque anche l’ipotesi di uno stadio tutto rossonero, anche alla luce delle ulteriori difficoltà che potrebbe portare l’arrivo di Investcorp (basti pensare ai mesi di discussioni passati sui proprietari di Inter e Milan). L’ipotesi, quindi, è quello di un San Siro che rimanga in piedi, lasciando all’Inter la gestione dello stadio (ristrutturato), mentre il Milan potrebbe guardare ad altre zone per farsi un proprio impianto in esclusiva, partendo dal terreno di Sesto San Giovanni che potrebbe così ospitare uno solo dei club milanesi.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

1 COMMENTO

Comments are closed.