Ricavi pubblicitari televisione
Il logo della Rai (Image credit: Depositphotos)

Crescono i ricavi pubblicitari per la televisione nel primo bimestre del 2022. Le emittenti hanno fatto registrare nel complesso una crescita del 2,1% nei primi due mesi dell’anno, con un +8,4% solamente nel mese di febbraio, come indicato da Nielsen, società americana di informazioni, dati e misurazione del mercato.

Per quanto riguarda i singoli broadcaster, secondo le elaborazioni di Daily Media, la Rai ha fatto registrare una crescita del 25,2% a oltre 132 milioni di euro, dovuta al gran successo della settantaduesima edizione del Festival di Sanremo, che ha permesso a Rai Pubblicità di crescere del 55% nel solo mese di febbraio.

Mediaset resta perfettamente stabile (+0,1% a quota 312 milioni di euro circa) con il mese di febbraio a -2,2%. LA7 riesce a contenere il calo al -2,2% nonostante nel mese di febbraio abbia accusato una perdita di circa il 6% e i suoi ricavi sul fronte pubblicitario si attestano a poco più di 23 milioni.

Sky invece accusa il colpo della mancanza della Serie A, i cui i diritti sono in mano a DAZN dalla stagione 2021/22, e chiude il bimestre a -22%, con un febbraio in linea (-20%). I ricavi scendono a 57 milioni di euro, contro i 73 milioni dell’anno precedente.

Infine, Discovery cresce in modo omogeneo sfiorando una crescita del +4% (37 milioni) sia nel bimestre che nel singolo mese di febbraio. Nel complesso, la crescita del 2% circa porta i ricavi pubblicitari della televisione nel bimestre dai 551 milioni di euro nel 2021 ai 562 milioni di euro nel 2022.

Image creditDepositphotos

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI