Draghi Cts
Mario Draghi (Photo Pool Stefano Carofei Insidefoto)

Florentino Perez dovrà vedersela non solo con l’opposizione di Benetton, affiancata da Blackstone, nel tentativo di acquisizione di Atlantia, tramite il suo gruppo infrastrutturale Acs, in accordo con il fondo Gip e Brookfiled.

Secondo quanto riporta MF-Milano Finanza, sulla strada del presidente del Real Madrid si potrebbe frapporre anche Palazzo Chigi, nel caso in cui la cordata formata da Acs, Gip e Brookfiled decidesse di procedere con un’opa ostile sulla holding controllata da Edizione (al 33,1%). Infatti un eventuale take-over su Atlantia che ha in portafoglio anche il 99,39% di Aeroporti di Roma (Adr) comporterebbe l’accensione da parte del governo di un faro ai fini del golden power, per la clausola del «change of control» su un’infrastruttura aeroportuale d’importanza strategica.

Edizione ha sottolineato di “essere stata avvicinata in modo non sollecitato da Gip e Brookfield che hanno prospettato un interesse ad un possibile progetto di acquisizione di Atlantia, che contemplava, tra gli altri, la dismissione delle attività di Abertis e potenzialmente di altre attività autostradali, conducendo di fatto ad un ‘break up’ del gruppo Atlantia”.

Inoltre la holding della famiglia Benetton ha spiegato di avere in corso “discussioni con Blackstone” precisando poi di “non essere in grado al momento di fornire ulteriori elementi informativi in relazione alla discussione in corso”.

Nel frattempo Atlantia, ieri ha chiuso in forte rialzo in Borsa. Il titolo, a dispetto di un listino debole, ha guadagnato il 6,87% a 20,3 euro.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI