(Photo by Clive Brunskill/Getty Images)

Il Liverpool ha chiuso ieri la vendita dei propri NFT. I Reds lo scorso giovedì hanno lanciato il più grande progetto legato ai Fan Token di una squadra di calcio della Premier League coniando più di 170.000 NFT e mettendoli in vendita ad un prezzo pari a 57 sterline (68 euro) ciascuno – per un valore totale di 9,8 milioni (11,7 milioni di euro).

La finestra per l’acquisto degli NFT è stata prorogata due volte per poi essere chiusa lunedì pomeriggio, con la vendita di soli 9.701 Fan Token pari al 5,7% del totale, secondo quanto riportato da City AM. Dalla vendita dei propri NFT, il club ha comunque generato ricavi pari a 1,1 milioni di sterline (1,3 milioni di euro) grazie all’asta generata dalle opere d’arte di Salah e del manager Jurgen Klopp, che hanno permesso di ottenere 61mila sterline ciascuna (73mila euro).

Il club aveva in precedenza stabilito di donare parte dei proventi alla sua fondazione. Per questa ragione si stima che il ricavato dalla vendita degli NFT inferiore al milione di euro, meno dello stipendio mensile di Salah.

“Il Liverpool si è tirato la zappa sui piedi rilasciando così tanti Token”, ha affermato a City A.M. Tim Mangnall, amministratore delegato di Capital Block, azienda di consulenza per gli NFT per le industrie dello sport e dell’intrattenimento. “Nessun club allo stato attuale delle cose avrebbe mai venduto 171.000 NFT in una finestra di vendita così breve. Vendere 10.000 NFT è positivo, ma sarà visto come negativo a causa del numero enorme che hanno cercato di vendere”.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI