(Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Deferimento per Reggina e Juve Stabia. Il provvedimento è arrivato in seguito al mancato versamento delle ritenute Irpef e dei contributi INPS riguardanti gli emolumenti dovuti ai tesserati per diverse mensilità del 2021.

Lo ha reso noto la FIGC con un comunicato ufficiale nel quale si legge: “Il Procuratore Federale, a seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare gli Amministratori unici e legali rappresentante pro-tempore di Reggina (Serie B) e Juve Stabia (Girone C di Serie C), Luca Gallo e Filippo Polcino”.

Le due società e i loro presidenti sono state deferite a titolo di responsabilità diretta e a titolo di responsabilità propria “per aver violato i doveri di lealtà, probità e correttezza in ordine al mancato versamento, entro il termine del 16 febbraio 2022, delle ritenute Irpef riguardanti gli emolumenti dovuti ai tesserati per il periodo marzo-ottobre 2021 e dei contributi INPS riguardanti gli emolumenti dovuti ai tesserati per il periodo giugno-ottobre 2021 (Juve Stabia) e luglio-ottobre 2021 (Reggina) e comunque per non aver comunicato alla CO.VI.SO.C entro lo stesso termine, l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi INPS sopra indicati. In relazione a poteri e funzioni dello stesso, risultanti dagli atti acquisiti come trasmessi dalla Lega competente e ai periodi di svolgimento degli stessi”.

Abbonati oggi e partecipa al DAZN “SuperMonday”: in palio 100 codici prepagati validi per 12 mesi di DAZN. Concorso valido solo nella giornata del 4 aprile 2022