Superlega data processo Lussemburgo
Il logo della Super League

La Football Supporters Europe (FSE) – un network europeo di tifosi formalmente costituito come organizzazione non a scopo di lucro con membri in 48 paesi aderenti alla UEFA – ha lanciato una European Citizens Initiative (ECI) per invitare l’Unione europea a proteggere il modello europeo di sport e la partecipazione dei tifosi alla sua gestione.

In una dichiarazione pubblicata sul proprio sito, l’associazione sottolinea che il fallimento della Superlega europea ha dimostrato che lo sport è sull’orlo del baratro. Decenni di malagestione – si legge nella nota – hanno esposto innumerevoli club e competizioni vulnerabili alle acquisizioni predatorie da parte di individui e gruppi il cui unico scopo è fare soldi.

«Basta! Dobbiamo trasformare l’ondata di indignazione, solidarietà e determinazione comune che è emersa in reazione alla proposta della Superlega in un piano d’azione chiaro, pratico, a lungo termine e a livello europeo», l’appello degli appassionati.

«Lo sport è un bene sociale che appartiene a tutti, non solo ai ricchi e alle elite. Ora più che mai, è importante che le istituzioni dell’Unione Europea, gli Stati membri e i politici collaborino con i tifosi e gli altri cittadini interessati per salvaguardare il calcio e altri sport in tutto il continente», si legge ancora nel comunicato.

Per questi motivi, la rete continentale dei tifosi di Football Supporters Europe (Fse), sta coordinando una nuova iniziativa dei cittadini europei (ECI), che sollecita la Commissione europea a:

  1. Proteggere il modello europeo dello sport: il modello sportivo europeo si basa su principi popolari come il merito sportivo, la promozione e la retrocessione, la qualificazione in Europa attraverso il successo nazionale e la solidarietà finanziaria. Questo modello e i suoi principi devono essere protetti a livello dell’Ue per prevenire ulteriori tentativi di fuga in stile Superlega;
  2. Riconoscere il valore sociale e la specificità dello sport nella società europea: lo sport svolge un ruolo importante nella società europea, incoraggiando la partecipazione di base e comprendendo istruzione, salute pubblica e cultura, nonché uguaglianza, diversità e inclusione. Per milioni di europei, lo sport è il loro hobby, la loro passione e il loro scopo. Non è come qualsiasi altra attività. Ciò deve essere riconosciuto nel diritto dell’Ue, comprese le regole sulla concorrenza;
  3. Coinvolgere i tifosi nelle discussioni per plasmare il futuro a lungo termine dello sport europeo: la pandemia ha dimostrato che i tifosi sono una delle parti interessate più importanti dello sport europeo. Questo deve essere riconosciuto, con i fan coinvolti in tutte le discussioni e decisioni sul suo futuro a lungo termine.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedentePagliuca sul Chelsea? Rischio conflitto con l’Atalanta in Champions
SuccessivoMihajlovic: «La malattia è tornata, sarò ricoverato»