Image credit: Depositphotos

L’agenzia Fitch taglia le stime di crescita mondiali con la fiammata dell’inflazione e l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. Il pil del mondo è atteso crescere quest’anno del 3,5%, ovvero 0,7 punti percentuali in meno rispetto alle previsioni precedenti, mentre nel 2023 la crescita è prevista al 2,8%, -0,2 punti.

Il pil di Eurolandia è stato ridotto di 1,5 punti percentuali al 3,0% nel 2022, mentre la crescita degli Stati Uniti è stata tagliata di 0,2 punti al 3,5%. «Questo riflette i pi+ alti prezzi dell’energia ma anche l’aumento più veloce delle attese dei tassi di interesse negli Stati Uniti», afferma Fitch.

Image creditDepositphotos

ABBONATI A DAZN ENTRO IL 21 MARZO AL PREZZO SPECIALE DI 14,99€ AL MESE ANZICHÉ 29,99€ AL MESE PER I PRIMI 3 MESI

PrecedenteL’Inter al Memoriale della Shoah per la Giornata delle Discriminazioni Razziali
SuccessivoChelsea, la short list per la cessione si riduce a tre