(Photo by Gary Prior/Getty Images)

Il Manchester United sta prendendo in considerazione la possiibilità di costruire il nuovo impianto sul terreno circostante all’Old Trafford. Il Teatro dei Sogni, storico impianto dei Red Revils, di cui ospita le partita da 112 anni, ha bisogno di lavori di modernizzazione, per tenere il passo degli stadi dei top club europei.

Secondo quanto riferito da Telegraph Sport, lo United starebbe pensando di continuare a giocare le partite casalinghe a Old Trafford, costruendo nel mentre il nuovo impianto a pochi metri dallo storico stadio. Questa è l’ultima delle ipotesi spuntate fuori in settimana in casa United, che porterebbe quindi alla demolizione di Old Trafford.

Il problema più grande di questa soluzione era trovare un impianto che potesse ospitare i Red Devils fino al termine dei lavori del nuovo stadio. Impensabile farsi ospitare dai cugini del City, all’Etihad Stadium, durante le prossime stagioni. Il Tottenham, ad esempio, è stato in grado di spostare le partite casalinghe a Wembley mentre il suo stadio da 1 miliardo di sterline era in costruzione.

Lo United tuttavia possiede terreni nella zona intorno all’Old Trafford, tra i parcheggi dietro l’attuale tribuna ovest dello stadio e anche alcune delle strutture per il trasporto merci nelle immediate vicinanze: ci sarebbe quindi la possibilità per il club di costruire un nuovo stadio nelle vicinanze e continuare a giocare nel frattempo nel campo oggi esistente, se i Red Devils scegliessero l’opzione di abbattere l’impianto attuale. Una opzione simile a quella scelta da Inter e Milan nel progetto per il nuovo San Siro.

ABBONATI A DAZN ENTRO IL 21 MARZO AL PREZZO SPECIALE DI 14,99€ AL MESE ANZICHÉ 29,99€ AL MESE PER I PRIMI 3 MESI