Old Trafford (Photo by OLI SCARFF/AFP via Getty Images)

Abbattere Old Trafford: è questa l’ultima ipotesi in casa Manchester United per rendere il loro storico impianto adatto allo scopo moderno. Ricostruire completamente lo stadio per club più famoso del calcio inglese – la casa dei Busby Babes e dei vincitori del triplo di Sir Alex Ferguson nel 1999 – da zero sarebbe un modo straordinario e controverso per risolvere la serie di problemi che attualmente affliggono lo United, spiega il Daily Mail.

La demolizione dello storico stadio dei Red Devils è così una delle tre proposte sul tavolo. La seconda è quella di abbattere la Curva Sud, che affaccia su una linea ferroviaria. Il terzo è quello di lasciare lo stadio strutturalmente intatto, ma condurre un rinnovamento completo delle aree spettatori e aziendali su tutti e quattro i lati.

L’idea che, attualmente, affascina maggiormente i proprietari del club, la famiglia Glazer, è il rinnovamento della South Stand, un giusto compromesso anche per i fan dello United che non vorrebbero la demolizione del Teatro dei Sogni. L’attuale tecnologia di costruzione consentirebbe di poter lavorare al di sopra della linea ferroviaria, un problema che è stato considerato proibitivo per molti anni, sulla strada per aumentare la capacità dagli attuali 74.000 dello stadio a oltre 80.000.

Tuttavia, l’opzione di demolire lo stadio di 112 anni sta venendo valutata realmente dal club e fa parte delle proposte che architetti e ingegneri concorrenti hanno esaminato mentre fanno offerte per il contratto per eseguire i lavori.

Il più grande ostacolo per lo United è la soluzione sullo stadio che li dovrebbe ospitare negli anni di costruzione di un nuovo impianto o di rinnovamento di alcune aree. Ad esempio, quando Arsenal e Tottenham aspettavano di completare i lavori sui loro nuovi stadi, hanno giocato le partite casalinghe a Wembley.

L’Old Trafford rimane uno degli stadi più famosi dello sport mondiale e ha ospitato partite di Coppa del Mondo e campionato europeo, nonché una finale di Champions League. Ma nonostante diversi tentativi di modernizzazione nel corso degli anni, ora sembra essere al di sotto degli standard richiesti da un top club inglese.

Lo United ha promesso di consultare i tifosi durante tutto il processo e il direttore operativo Collette Roche ha dichiarato a un forum dei fan a dicembre che sono state prese in considerazione diverse opzioni. Roche ha dichiarato: «Questi incontri hanno prodotto interessanti idee potenziali, anche se è importante notare che siamo ancora in una fase iniziale ed è prematuro parlare di orari».

ISCRIVITI AD AMAZON PRIME VIDEO E PROVALO GRATIS PER 30 GIORNI. CLICCA QUI PER REGISTRARTI

IMPORTANTE: In qualità di Affiliato Amazon, Calcio e Finanza riceve un guadagno dagli acquisti idonei. Calcio e Finanza riceve una commissione per ogni utente, con diritto di usufruire del periodo gratuito di 30 giorni di Amazon Prime, che da www.calcioefinanza.it si iscrive a Prime attraverso PrimeVideo.com. Registrandoti ad Amazon Prime Video attraverso il precedente link puoi pertanto contribuire a sostenere il progetto editoriale di Calcio e Finanza. Grazie.