Milan settlement agreement UEFA
Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan ((Photo by MARCO BERTORELLO / AFP - via Getty Images)

Il Fair Play Finanziario e i suoi sviluppi al centro delle audizioni UEFA a Nyon. Gli organismi di controllo creati dal governo europeo del calcio – scrive La Gazzetta dello Sport – stanno valutando gli effetti dei progetti dei vari club per rientrare in parametri più sostenibili. Sono stati ascoltati in questi giorni gli esponenti di alcune società italiane e non soltanto.

Con Inter, Roma e altre società, anche il Milan ha illustrato i suoi piani. In Svizzera sono andati, in rappresentanza del club rossonero l’amministratore delegato Ivan Gazidis e il manager Giorgio Furlani, che siede nel CdA ed è il rappresentante della proprietà, il fondo Elliott.

Il piano di sviluppo messo in atto dal Milan ha dato buoni risultati in questi anni e la UEFA ha apprezzato il riassetto societario. Il deficit si è praticamente dimezzato, da 190 milioni di euro a 90 milioni circa. Si punta ancora a ridurre le perdite, arrivando intorno ai 50 milioni di euro: questo l’obiettivo del club.

E’ stato presentato alla UEFA anche un piano più generale di rafforzamento di tutte le strutture societarie e nel club si respira un certo ottimismo dopo i colloqui di ieri con i vertici europei. Il tutto – scrive La Repubblica – sembra un preludio a un buon settlement agreement, quello che può essere definito come un patteggiamento del rientro nei canoni del Fair Play Finanziario.

ISCRIVITI AD AMAZON PRIME VIDEO E PROVALO GRATIS PER 30 GIORNI. CLICCA QUI PER REGISTRARTI

IMPORTANTE: In qualità di Affiliato Amazon, Calcio e Finanza riceve un guadagno dagli acquisti idonei. Calcio e Finanza riceve una commissione per ogni utente, con diritto di usufruire del periodo gratuito di 30 giorni di Amazon Prime, che da www.calcioefinanza.it si iscrive a Prime attraverso PrimeVideo.com. Registrandoti ad Amazon Prime Video attraverso il precedente link puoi pertanto contribuire a sostenere il progetto editoriale di Calcio e Finanza. Grazie.

PrecedenteChelsea a rischio default? Conti del club congelati
Successivo777 Partners si espande: acquistato lo Standard Liegi