Serie A stipendi minimi 2022 2023
(Foto: Cesare Purini / Insidefoto)

Il “mundialito” in Usa per promuovere la Serie A in un mercato strategico e rafforzare il proprio profilo internazionale. È questo l’obiettivo della Serie A, che punta ad organizzare un torneo negli Stati Uniti durante i prossimi Mondiali in Qatar, come spiegato dall’ad Luigi De Siervo all’agenzia Reuters.

“Vogliamo mantenere i nostri giocatori in forma mentre ci promuoviamo in un mercato che consideriamo strategico”, ha spiegato De Siervo a Reuters. “Gli impegni sarebbero stati programmati per evitare qualsiasi sovrapposizione con il calendario dei Mondiali”, ha aggiunto De Siervo, riferendosi agli orari di inizio.

Il torneo potrebbe iniziare a Orlando una settimana dopo l’inizio della Coppa del Mondo e sarebbe strutturato con una fase a gironi seguita dalle partite a eliminazione diretta dei quarti di finale. Con circa 85 giocatori che giocano in Italia che potrebbero essere coinvolti nella Coppa del Mondo, la Serie A ne avrebbe altri 570 disponibili per partecipare al torneo statunitense, ha detto Andrea Butti, capo delle competizioni della Serie A, all’agenzia Reuters.

Per rinforzare le squadre con maggior numero di convocati ai Mondiali, il campionato italiano sta studiando le modalità per ottenere autorizzazioni per contratti di prestito temporaneo per giocatori di altre competizioni nazionali. Una decisione finale sul progetto, che dovrebbe ottenere l’approvazione dalla UEFA e da altri organismi del calcio continentale, potrebbe essere presa entro due mesi, ha concluso Butti.

ISCRIVITI AD AMAZON PRIME VIDEO E PROVALO GRATIS PER 30 GIORNI. CLICCA QUI PER REGISTRARTI

IMPORTANTE: In qualità di Affiliato Amazon, Calcio e Finanza riceve un guadagno dagli acquisti idonei. Calcio e Finanza riceve una commissione per ogni utente, con diritto di usufruire del periodo gratuito di 30 giorni di Amazon Prime, che da www.calcioefinanza.it si iscrive a Prime attraverso PrimeVideo.com. Registrandoti ad Amazon Prime Video attraverso il precedente link puoi pertanto contribuire a sostenere il progetto editoriale di Calcio e Finanza. Grazie.

PrecedenteAtalanta a un fondo USA? Il club per ora non conferma
SuccessivoNovità Sky Italia: cambio alla guida di Finance e Operations