Superlega UEFA conflitto interessi
Il logo della UEFA negli uffici di Nyon (Photo by FABRICE COFFRINI/AFP via Getty Images)

Sarà ancora Team Marketing la società che avrà il diritto di sfruttare i diritti commerciali – e tra questi i diritti televisivi – delle competizioni UEFA per club nei prossimi anni. Secondo quanto riportato da SportBusiness (anche se manca un annuncio ufficiale), l’agenzia ha mantenuto il suo mandato di sfruttamento dei diritti dei tornei fino al 2026/27, ma con la società statunitense Relevent Sports Group che conquista i diritti per il mercato statunitense.

Le proposte, che devono ancora essere approvate dal Comitato Esecutivo UEFA, arrivano a seguito di un processo di vendita iniziato ad ottobre e che ha visto diversi round di offerte da parte di alcune delle principali agenzie di marketing sportivo al mondo, tra cui IMG e Infront. UEFA Club Competitions SA (UCCSA) è la joint venture tra UEFA ed ECA che è stata creata per supervisionare il processo di vendita, per dare maggiore voce anche alle società.

Per quanto riguarda l’offerta di Relevent, si ritiene che abbia un valore di 220 milioni di euro a stagione per il mercato statunitense, un aumento significativo del valore stimato per il ciclo triennale 2021-2024 (che ha portato ad accordi di trasmissione con CBS e Univision). Relevent è una società già nota nel mondo del calcio per l’organizzazione dell’International Champions Cup, torneo che si tiene in estate in giro per il mondo e che coinvolge alcuni dei migliori club europei.

L’ingresso di Relevent interrompe l’esclusiva trentennale di Team Marketing sui diritti commerciali globali per le competizioni UEFA per club. Team ha aiutato la UEFA a creare le competizioni per club nelle loro forme attuali nella stagione 1992/93, inclusa la Champions League. Da allora l’agenzia con sede in Svizzera ha venduto i diritti commerciali per i tornei – diritti tv compresi – a livello globale.

L’apertura della UEFA ad altre agenzie per quanto riguarda il mercato dei diritti commerciali arriva sotto la pressione dei club europei, intenzionati a massimizzare i propri ricavi e preoccupati per la quota incassata dagli intermediari. I diritti UEFA sono stati storicamente assegnati all’agenzia Team Marketing tramite colloqui privati ​​o rinnovi automatici. Il tentativo di strappo con la creazione di una Superlega europea ha contribuito a dare una svolta alla situazione.

Nonostante le difficoltà portate dall’emergenza Coronavirus, nel 2021/22 è stato generato un totale di circa 3,6 miliardi di euro dalle vendite dei diritti commerciali delle competizioni UEFA per club. L’obiettivo è quello di far crescere questi ricavi nei prossimi anni, fino addirittura a 5 miliardi di euro, con la spinta del nuovo format della Champions League che entrerà in vigore a partire dal 2024/25.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteIl Tottenham è in vendita? La proprietà valuta la cessione
SuccessivoQuanto valgono le rockstar?