FIFA mercato club russi
(Photo by Matthias Hangst/Getty Images)

La FIFA sta valutando l’idea di inserire la tecnologia del fuorigioco automatico nel mondo del calcio. I test eseguiti dalla FIFA alla FIFA Arab Cup 2021™ hanno indicato che i dati di tracciamento degli arti potrebbero fornire approfondimenti innovativi e nuove applicazioni per allenatori, staff medico e tifosi insieme al suo ruolo fondamentale nella tecnologia del fuorigioco semi-automatizzato.

La tecnologia limb-tracking si basa su un sistema di telecamere dedicato, installato sotto il tetto dello stadio, che cattura il movimento di tutti i giocatori e della palla. I diversi sistemi forniscono fino a 29 punti per giocatore, costituendo lo scheletro animato dei giocatori. In linea con l’obiettivo di sfruttare la tecnologia per soddisfare le esigenze del calcio moderno, come indicato in The Vision 2020-2023, la FIFA sta studiando il pieno potenziale di questi nuovi set di dati e come possono avere un impatto positivo sul gioco. Grazie alla nuova fonte di dati e all’elaborazione da parte delle società di visualizzazione basate sull’intelligenza artificiale, un’intera partita può essere vista come un’animazione virtuale con pochi secondi di ritardo, fornendo allo staff tecnico, agli allenatori e agli esperti medici l’opportunità di esaminare la partita da nuove prospettive. Ad esempio, questa nuova tecnologia sarebbe in grado di analizzare l’azione dal punto di vista di un giocatore specifico sul campo o esaminare un momento importante della partita dall’angolazione.

Dopo il successo dei test di questi nuovi set di dati e animazioni alla FIFA Arab Cup 2021, la FIFA sta continuando a lavorare con le principali università e fornitori di tecnologia per esplorare ulteriormente nuove opportunità. Christian Volk, direttore di eFootball and Gaming della FIFA, ha dichiarato: «Il rapido sviluppo nella fusione del mondo reale e digitale alla fine trasformerà il modo in cui il calcio viene consumato. Anche se è ancora presto, il test ha mostrato il potenziale per i fan di vivere le partite come mai prima d’ora».

Johannes Holzmüller, Director of Football Technology & Innovation della FIFA, ha aggiunto: «Crediamo fermamente che l’accesso a questa nuova fonte di dati possa avere un impatto positivo sul gioco ottimizzando i processi decisionali e aumentando l’obiettività. Tuttavia, siamo solo all’inizio di questo percorso di sviluppo e i possibili casi d’uso devono essere testati a fondo per valutare le capacità in vista di un’eventuale implementazione». Ulteriori test che coinvolgono la tecnologia di tracciamento degli arti si svolgeranno alla Coppa del Mondo per club FIFA UAE 2021™ ad Abu Dhabi a febbraio.

PrecedenteI soldi di CVC spingono il mercato spagnolo: investimenti triplicati
SuccessivoGravina alla Lega A: «Subito elezione per nuovo presidente»