Kevin De Bruyne (Photo by OLI SCARFF/POOL/AFP via Getty Images)

Stando a quanto raccolto dall’edizione odierna del dailymail.co.uk, l’EFL sta suggerendo alle squadre inglesi di informare i propri tesserati di recarsi autonomamente alle partite. In Inghilterra preoccupa la velocità di diffusione della avariante Omicron: nell’ultima settimana, in Premier League, sono emersi 72 nuovi casi di positività.

Alcune squadre hanno già accolto il consiglio: l’Huddersfield Town è arrivato a Burnley in un convoglio di auto per affrontare la sfida di FA Cup. La stessa situazione si è ripetuta nel viaggio verso Blackburn per la sfida di campionato contro i Rovers.

Invece, in Premier League, dall’inizio della pandemia, ogni club utilizza due pullman per affrontare gli spostamenti per le sfide in trasferta.

Quando i viaggi durano circa un’ora o meno, prendere singoli veicoli è visto come un’opzione praticabile e sensata.

Il car sharing è vietato e sono state consigliate soste regolari per consentire ai giocatori di scendere dall’allenatore per un po ‘di aria fresca. Ai giocatori non sarebbe permesso avere compagni di squadra nella stessa auto nei viaggi verso le partite.

 

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI