Venezia vittoria a tavolino
(Foto: Nicolo Zangirolami/Getty Images)

Il presidente del Venezia, Duncan Niederauer, si aspetta che la gara non disputata dai lagunari ieri contro la Salernitana, per i casi di positività al Covid nella squadra campana, porti ad un 3-0 assegnato a tavolino alla squadra guidata da Paolo Zanetti.

«Ieri la nostra squadra era a Salerno in totale allineamento con le direttive della Lega Serie A e i regolamenti federali che impongono a tutte le squadre in assenza di una precisa notifica di rinvio, di presentarsi sul campo di gioco», le parole del presidente del club veneto, a commento di quanto accaduto.

«La partita, anche se poteva essere rinviata, è stata confermata, e in virtù di questa conferma siamo quindi andati a Salerno. Per questo motivo la partita avrebbe dovuto essere giocata oppure deve essere sanzionato il risultato di 3-0 in coerenza alle regole», ha aggiunto ancora Niederauer.

Per il patron del Venezia, il giudice sportivo dovrebbe omologare quanto prima il risultato, anche per “sbloccare” quanto di interesse per gli attuali squalificati Caldara e Tessmann: «Chiediamo inoltre che il risultato venga convalidato come da regolamento prima del prossimo match casalingo col Milan. Abbiamo lasciato a casa due squalificati in modo che potessero scontare la loro unica partita di penalità e non vorremmo che scontassero una squalifica maggiore a causa di questa situazione».

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI