Francia capienza stadi
(Foto: Catherine Ivill/Getty Images)

La Francia alza gli scudi contro la nuova ondata di contagi e pone nuovi limiti alle capienze degli stadi. L’emergenza Coronavirus nel Paese ha costretto le autorità ad adottare misure per evitare assembramenti anche negli eventi pubblici. Il Primo Ministro, Jean Castex, ha annunciato che da ora in avanti potranno accedere agli impianti 5.000 persone e nei palazzetti 2.000 tifosi, il tutto per tre settimane dal prossimo 3 gennaio.

Queste limitazioni influenzeranno direttamente la Ligue 1. Il massimo campionato francese subirà una significativa riduzione della capienza per le giornate 20, 21 e 22 che riguarderanno partite di cartello come il duello tra Olympique Lione e Paris Saint-Germain del 9 gennaio. Inoltre, tutte le partite degli ottavi di finale della Coppa di Francia si giocheranno secondo queste nuove regole nella prima settimana di gennaio.

L’esecutivo francese ha anche chiarito che alla fine della settimana specificherà quali sono le nuove regole in materia di isolamento nel Paese. In questo modo, la Francia segue le orme della Germania, dove le capienze degli stadi sono state limitate e in alcuni casi si è arrivati alla chiusura.

In Italia il rischio di una riduzione della capienza, almeno per il momento, è scongiurato. Le nuove limitazioni prevedono l’introduzione dell’obbligo di mascherine FFP2 sugli spalti, ma per ora rimane la capienza al 75%.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi