Il Boxing Day perde pezzi: la Premier rinvia due gare

Il consiglio di amministrazione della Premier League si è riunito questa mattina e ha deciso di annullare due partite in programma per il Boxing Day (tradizionale turno di campionato del…

Boxing Day Premier League

Il consiglio di amministrazione della Premier League si è riunito questa mattina e ha deciso di annullare due partite in programma per il Boxing Day (tradizionale turno di campionato del 26 dicembre). Si tratta della sfida tra Wolverhampton e Watford e di quella tra Liverpool e Leeds United, entrambe in programma domenica alle ore 12:30.

«La Lega – si legge in una nota ufficiale – è consapevole che la decisione di posticipare queste due partite deluderà i tifosi e comprende le loro frustrazioni in un momento speciale dell’anno in cui i fan non vedono l’ora di assistere e guardare le partite di calcio. La Lega punta a fare più chiarezza possibile, ma purtroppo a volte bisogna stabilire dei rinvii con breve preavviso, perché la priorità è la sicurezza. La Lega si adopererà per mantenere aggiornati i tifosi su altre partite a rischio».

«Il Consiglio – sottolinea ancora il comunicato ufficiale – valuta le richieste di rinvio delle partite caso per caso, sulla base delle regole esistenti e delle linee guida sul COVID-19 introdotte ai club alla luce della nuova variante di Omicron. Il Consiglio valuterà una serie di fattori, inclusa la capacità di un club di schierare una squadra; lo stato, la gravità e il potenziale impatto dell’epidemia di COVID-19 nel club; e la capacità dei giocatori di prepararsi e giocare in sicurezza per la partita».

«Pur riconoscendo che un certo numero di club stanno vivendo epidemie di COVID-19, è intenzione collettiva dei club e della Lega continuare con l’attuale calendario delle partite ove possibile in sicurezza», ha aggiunto il torneo, ma «alla luce del recente aumento dei casi di COVID-19 in tutto il paese, la Premier League ha reintrodotto le misure di emergenza. Questi includono protocolli come test più frequenti, indossare coperture per il viso mentre si è al chiuso e osservare il distanziamento sociale».