Sanzioni nuovo Fair Play Finanziario
(Foto: Catherine Ivill/Getty Images)

La vicenda Superlega, cominciata nel mese di aprile e mai del tutto conclusasi, ha chiaramente valicato i confini del calcio e dello sport. A dimostrazione di ciò, Politico, uno dei principali osservatori e siti di informazione delle dinamiche politiche europee, inglesi e americane, ha inserito Aleksander Ceferin nella lista dei 28 personaggi più influenti del momento nella scena del Vecchio Continente.

La lista, sottolinea Politico, non è una classifica per merito, ma vuole fornire un’istantanea informata su quali siano le figure meglio posizionate per modellare la politica europea e la politica nell’anno a venire.

Il presidente UEFA, in particolare, è stato inserito al settimo posto nella categoria dei “disrupters”, i “disturbatori”, insieme a figure come Viktor Orban e Alexander Lukashenko. A Ceferin è stato quindi dato l’appellativo di “portiere”, alla luce del ruolo ricoperto nella vicenda Superlega, in difesa delle competizioni UEFA.

Politico motiva la sua scelta spiegando come Ceferin sia al centro di una battaglia sul futuro del calcio: dopo aver affrontato alcuni dei più grandi club d’Europa su quello che ha definito un piano “vergognoso ed egoista” per creare la Superlega, il 54enne sloveno sta ora affrontando la FIFA, diventando il punto di riferimento contro la proposta della federazione calcistica globale di tenere la Coppa del Mondo ogni due anni.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi

PrecedenteDa Radrizzani a Zanetti, la Samp ha nuovi pretendenti
SuccessivoSalernitana, si punta a rispettare il termine del 15 dicembre