Juventus plusvalenze sospette
(Foto by Getty Images)

Plusvalenze sospette, operazioni a specchio e nessuno spostamento di denaro con effetto positivo sui bilanci delle due società coinvolte. E’ questo – sottolinea La Gazzetta dello Sport nella sua edizione odierna – quello su cui sta indagando la Procura di Torino, che ha individuato una serie di operazioni che coinvolge la Juventus.

Il riferimento è principalmente alle 42 operazioni già individuate dalla Covisoc, che il club bianconero non ha ovviamente portato a termine in autonomia, per questo motivo la schiera dei club di Serie A coinvolti si potrebbe allargare.

Ma quali sono le società che hanno fatto più affari con la Juventus? In A il Genoa, l’Atalanta, l’Empoli e la Sampdoria. Il Grifone viene citato nel decreto di perquisizione: alla voce «cessioni/acquisizioni effettuate in prossimità della scadenza contrattuale» si parla dell’acquisto dal Genoa del centrocampista Nicolò Rovella per 18 milioni, con contestuale cessione di Manolo Portanova (10) ed Elia Petrelli (8).

Il contratto di Rovella era in scadenza a giugno 2021, la Juventus lo prese a gennaio lasciandolo però in prestito in Liguria fino a giugno 2022. Ci sono poi i compensi agli agenti altro elemento su cui si cerca chiarezza.

«Non c’è nulla da commentare. Il club non è nemmeno interessato all’inchiesta. Se ci dovessero chiedere dei chiarimenti, li forniremo senza problemi», è stato il commento di Andres Blazquez, consigliere di amministrazione del Genoa, di proprietà 777 Partners.

Si passa poi all’Atalanta, artefice con la Juve delle operazioni Christian Romero e Merih Demiral. In questo caso s’ indaga su documenti o scritture private che non sono stati comunicati agli organi competenti, per la precisione una carta in cui si parla di un «obbligo non federale» a carico dei bergamaschi.

Romero fu acquistato nell’estate 2019 dal Genoa per 26 milioni, poi fu girato all’Atalanta in prestito biennale. L’Atalanta lo ha riscattato per 16 milioni (con minusvalenza per i bianconeri) e nell’estate 2021 lo ha ceduto al Tottenham per 50 milioni di euro. Per sostituire Romero dalla Juve è arrivato Demiral in prestito con diritto di riscatto.

Tra le ipotesi c’è un accordo privato per trasformare il diritto in obbligo. «Ho chiesto ai miei: noi siamo a posto? Mi hanno risposto di sì. Non ho altro da aggiungere», ha commentato il presidente del club nerazzurro Antonio Percassi.

In chiusura, gli affari con Sampdoria ed Empoli. Con i blucerchiati l’operazione Audero, ma anche altri sette affari tra quelli segnalati dalla Covisoc. Con i toscani, invece, 5 operazzioni. Tra le big straniere figurano invece il Barcellona (il famoso scambio Arthur-Pjanic e un paio di giovani) e il City per Danilo-Cancelo.

GUARDA “ALL OR NOTHING: JUVENTUS” SU AMAZON PRIME VIDEO. ISCRIVITI E PROVA IL SERVIZIO GRATIS PER 30 GIORNI. CLICCA QUI PER REGISTRART

IMPORTANTEIn qualità di Affiliato Amazon, Calcio e Finanza riceve un guadagno dagli acquisti idonei. Calcio e Finanza può guadagnare €3 per ogni utente, con diritto di usufruire del periodo gratuito di 30 giorni di Amazon Prime, che da www.calcioefinanza.it si iscrive a Prime attraverso PrimeVideo.comRegistrandoti ad Amazon Prime Video attraverso il precedente link puoi pertanto contribuire a sostenere il progetto editoriale di Calcio e Finanza. Grazie.

PrecedenteSerie A, Salernitana-Juventus in streaming: guarda la gara in diretta
SuccessivoPlusvalenze, nuova norma FIGC al via dal 22/23