Moratti nuovo San Siro
(Photo by Claudio Villa/Getty Images)

“Ma veramente ha detto così? Cosa lo compro a fare, per giocarci con i bambini? San Siro per noi deve restare come unico stadio di Milano, ma per come risponde, il sindaco dà per scontata la costruzione del nuovo stadio. Ed è ovvio che non è possibile tenerli entrambi. Ma il Comitato Sì Meazza non vorrebbe tenere lo stadio come monumento, bensì per continuare ad avere Inter e Milan. Mi dispiace che il sindaco se la sia presa così e che abbia avuto questa notevole caduta di stile nella risposta che ha dato”. Così Massimo Moratti, ex patron dell’Inter, ha replicato, intervistato da Fanpage, alla provocazione del sindaco di Milano Beppe Sala sul tema San Siro.

“Ill tema del vecchio stadio è semplice, tenere in funzione uno stadio del genere, tenerlo in sicurezza e fare una buona manutenzione è qualcosa che costa tra i 5 e i 10 milioni all’anno. Tra i tanti che si fanno avanti, penso a Moratti, se lo vogliono acquisire noi siamo felicissimi. Il problema vero è che il Comune di Milano non può, per il bene dei cittadini, tenersi dei costi per impianti inutilizzati”, aveva detto il sindaco di Milano.

“Faccio un appello a chi vuole salvare lo stadio di San Siro: il modo migliore è trovarne un uso, una formula, quindi si facciano avanti e noi siamo disponibili quando sarà il momento a cedere questo bene. Mi rivolgo a Massimo Moratti, visto che ho sentito la sua disponibilità a fare parte di questa iniziativa – ha aggiunto a margine della inaugurazione della nuova sede di Ntt Data -. Lo facciano il referendum, ma non potrà togliere al sindaco il fatto di prendere le decisioni perché sono stato eletto per questo”, ha concluso Sala.

Scopri TIMVISION Gold con tutto Netflix, Disney+, DAZN con tutta la Serie A TIM, Infinity+ con la UEFA Champions League. Clicca qui, compila il form e ricevi maggiori informazioni