Premier League pallone invernale
(Photo by Michael Regan/Getty Images)

La Premier League è prossima alla conclusione di un accordo record per la trasmissione dei diritti tv negli Stati Uniti. Come riporta la BBC, il secondo turno di offerte per i diritti, che sono stati tenuti dalla NBC dal 2013, deve essere chiuso entro il 18 novembre.

L’accordo per le stagioni dal 2022-2028 potrebbe generare fino a 1,75 miliardi di euro di entrare per il massimo campionato inglese, con NBC, CBS e ESPN in lizza per i diritti. Tale cifra raddoppierebbe l’importo attuale e testimonia l’aumento del valore dei diritti tv della Premier League.

A maggio, la Premier League aveva annunciato il rinnovo dell’accordo triennale nazionale da oltre 5,5 miliardi di euro con Sky Sports, BT Sport, Amazon Prime e BBC Sport fino al 2025. Per quanto riguarda il mercato degli Stati Uniti, la sensazione era quella di un significativo spazio per la crescita, data la concorrenza tra le principali emittenti.

Il fascino globale della Premier League, oltre alle fasce orarie che non tendono a scontrarsi con i principali sport statunitensi, hanno fornito un vantaggio che è destinato a garantire un accordo che potrebbe vedere i ricavi complessivi dalla vendita dei diritti tv all’estero per il 2022-25 raggiungere i 12 miliardi di euro.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi

1 COMMENTO