Bologna nuovo stadio
(foto Bolognafc.it)

Il restyling del nuovo Dall’Ara al via dopo i Mondiali in Qatar. E’ questo l’obiettivo del Bologna, il cui progetto per lo stadio è arrivato alla fase della conferenza dei servizi decisoria, ultimo passaggio prima del via libera definitivo.

L’interazione per la validazione con il team di ingegneri – scrive Il Corriere dello Sport – potrebbe concludersi nel giro di poco più di un mese e da quel momento verrebbe indetta la gara d’appalto per l’assegnazione dei lavori, che nelle speranze del Bologna partirebbero nel gennaio del 2023.

Resta però un nodo da sciogliere, quello legato alla struttura temporanea che ospiterà la formazione rossoblù nell’attesa del completamento dei lavori di riqualificazione. Infatti, solo da quando si inizierà a costruire questo impianto – che ospiterà 16 mila spettatori – si potrà partire con il countdown per il Dall’Ara.

Da quel giorno ci vorranno circa 6/8 mesi per la costruzione dello stadio temporaneo, e appena l’arena sarà pronta squadra e tifosi si sposteranno fino al termine dei lavori all’impianto originario. Ma ancora manca l’ok del Comune su questo aspetto.

Il costo dello stadio temporaneo si aggirerà, come noto, intorno ai 12-15 milioni di euro e sarà interamente a carico di Bologna Stadio (società controllata dal Bologna FC). Una volta che il Dall’Ara sarà disponibile, la struttura verrà ridotta da 16 mila a 2.700 posti e sarà destinata alle attività di Primavera e prima squadra femminile.

Scopri TIMVISION Gold con tutto Netflix, Disney+, DAZN con tutta la Serie A TIM, Infinity+ con la UEFA Champions League. Clicca qui, compila il form e ricevi maggiori informazioni