Moratti cessione Inter
Massimo Moratti (Insidefoto)

La Saras di Massimo Moratti, ex patron dell’Inter, archivia i 9 mesi con un risultato netto comparable negativo per 109,7 milioni (negativo per 38,8 milioni il trimestre). Il reported è in negativo per 34,9 milioni di euro (negativo per 35,4 milioni il trimestre) ma in miglioramento rispetto al rosso di 174 milioni del pari periodo dello scorso anno.

I ricavi del trimestre sono in crescita a 2,08 miliardi da 1,22 miliardi. Quelli dei 9 mesi ammontano a 5,8 miliardi di euro rispetto ai 3,9 miliardi dello stesso periodo dell’esercizio precedente. La variazione – viene evidenziato in una nota – è da ricondursi da un lato al significativo apprezzamento dei principali prodotti petroliferi rispetto al medesimo periodo dello scorso anno, che ricordiamo era stato caratterizzato dalla forte riduzione delle quotazioni per effetto degli impatti della pandemia.

L’ebitda reported è pari a 113,5 milioni di euro (-78,1 milioni nei primi nove mesi del 2020), grazie all’effetto positivo del rialzo complessivo delle quotazioni petrolifere nei primi nove mesi del2021 riflesso nella valorizzazione delle scorte. A livello comparable l’ebitda è di 10,6 milioni nel periodo (2,3 milioni nel trimestre) .

“Le prospettive positive sono state parzialmente offuscate dall’impennata nei prezzi del gas” che “si è riflesso nei prezzi dell’elettricità di cui siamo consumatori che ha inciso negativamente sui risultati dell’ultimo trimestre. Nonostante questi sovraccosti, che ci auguriamo possano rientrare come previsto già nei primi mesi del 2022, siamo fiduciosi di poter conseguire nel quarto trimestre risultati in sensibile miglioramento, cogliendo a pieno le opportunità di un mercato petrolifero che vediamo positivo”, sottolinea il presidente Massimo Moratti.

Scopri TIMVISION Gold con tutto Netflix, Disney+, DAZN con tutta la Serie A TIM, Infinity+ con la UEFA Champions League. Clicca qui, compila il form e ricevi maggiori informazioni