Khaldoon al-Mubarak insieme a Pep Guardiola (Photo by Michael Regan/Getty Images)

Si muove l’alta finanza del Golfo Persico. Come riporta The New Arab, i governi di Emirati Arabi Uniti e Bahrein sono al lavoro per stabilire un fondo d’investimento comune per operare sia a livello locale, sia a livello internazionale, con un focus particolare sul mondo dello sport

La nuova entità sarà lanciata dal fondo sovrano del Bahrein, Mumtalakat, e dalla controparte di Abu Dhabi Mubadala Investment Company. L’annuncio è arrivato durante una visita negli Emirati da parte del principe ereditario del Bahrein, Salman bin Hamad Al Khalifa.

I due fondi sono già attivi e operanti nel mondo dello sport. Mumtalakat, fondo sovrano bahreinita, detiene infatti il 20% del Paris FC attraverso la Bahrein Sports Investment: il club attualmente occupa la sesta posizione nella seconda divisione francese, e si trova sulla strada per giocare l’anno prossimo il derby con il PSG qatariota.

Mubadala è invece attiva nel ciclismo, dove possiede l’UAE Emirates Team, squadra per cui corre il pluricampione sloveno Tadej Pogacar, vincitore per due anni consecutivi del Tour de France. Inoltre, bisogna tenere in considerazione che l’amministratore delegato di Mubadala è Khaldoon al-Mubarak, presidente del Manchester City.

Scopri TIMVISION Gold con tutto Netflix, Disney+, DAZN con tutta la Serie A TIM, Infinity+ con la UEFA Champions League. Clicca qui, compila il form e ricevi maggiori informazioni