San Siro quattro punti
(Foto: Marco Luzzani/Getty Images)

«Come avevo detto in campagna elettorale, do per scontato che fra tutti quelli che mi accompagnano non è possibile vederla sempre allo stesso modo». Sono queste le parole con cui Beppe Sala al Corriere della Sera, ha commentato l’assenza di Elena Grandi, assessore all’ambiente del Comune di Milano, al voto della giunta che ha approvato la dichiarazione di pubblico interesse del nuovo stadio di Milan e Inter.

«Però c’è una regola: quando non la si vede allo stesso modo, deve decidere il sindaco, e così ho fatto. Mi sembrava logico che l’assessore Grandi, che rappresenta una forza che ha fatto del no al nuovo stadio un cavallo di battaglia, fosse assente, ma con l’assessore Grandi ci parlo e ci lavoro con grande piacere».

Non c’è dunque nessun problema politico per il sindaco. «Sia in Consiglio comunale che con i cittadini sono disponibile a fare dei passaggi di discussione, ma la discussione non può essere un sì o un no al progetto perché su quello noi ci siamo presi la nostra responsabilità e andiamo avanti. Se la discussione è su come è il progetto ovviamente possiamo parlarne» ha continuato Sala.

Scopri TIMVISION Gold con tutto Netflix, Disney+, DAZN con tutta la Serie A TIM, Infinity+ con la UEFA Champions League. Clicca qui, compila il form e ricevi maggiori informazioni