Stipendi calciatori senza Decreto Crescita
(Foto: Pier Marco Tacca/Getty Images)

L’Assocalciatori ha fatto richiesta al governo di rimuovere le agevolazioni fiscali previste per i club dal Decreto Crescita. I benefici consentono alle società di ottenere una tassazione agevolata per l’ingaggio di calciatori e allenatori che sono stati residenti all’estero nei due anni precedenti all’arrivo in Italia.

Del Decreto hanno approfittato diversi club che nelle ultime due stagioni hanno messo sotto contratto calciatori provenienti da altri campionati, ma anche italiani – seppur in misura minore – che hanno fatto ritorno nel nostro Paese dopo almeno due stagioni di residenza all’estero.

Tra questi, possiamo ricordare Lukaku all’Inter, ma anche Ibrahimovic al Milan e de Ligt alla Juventus. Lo stop al Decreto non riguarderebbe i contratti in essere, ma in prospettiva potrebbe pesare per diversi milioni di euro sulle casse dei top club – soprattutto –, e in parte anche di quelle delle società medio-piccole.

Per dare un’idea dell’impatto degli sgravi fiscali sulle società del massimo campionato italiano, abbiamo simulato il monte ingaggi di Inter, Milan e Juventus se il Decreto Crescita non fosse mai stato approvato, per capire quanti milioni avrebbero dovuto spendere in più le società.

Stipendi calciatori senza Decreto Crescita – L’Inter

Partendo dal club che avrebbe sofferto l’impatto minore, nel caso dell’Inter il monte ingaggi sarebbe stato superiore del 9,6% circa: 144,76 milioni contro gli attuali 132,1. I giocatori che beneficiano dell’agevolazione sono Dumfries, Vidal e Sanchez, con l’aggiunta di Eriksen (che per completezza abbiamo considerato nell’analisi anche se il suo stipendio è coperto per questa stagione da un’assicurazione della FIFA).

GIOCATORE NETTO LORDO (con Decreto) LORDO (senza Decreto)
Christian Eriksen* ** 7,5 9,83 13,88
Alexis Sanchez* 7 9,17 12,95
Arturo Vidal* 6,5 8,52 12,03
Ivan Perisic 5 9,25 9,25
Hakan Calhanoglu 5 9,25 9,25
Edin Dzeko 5 9,25 9,25
Stefan De Vrij 3,8 7,03 7,03
Marcelo Brozovic 3,5 6,48 6,48
Joaquin Correa 3,5 6,48 6,48
Samir Handanovic 3,2 5,92 5,92
Milan Skriniar 3 5,55 5,55
Alessandro Bastoni 2,8 5,18 5,18
Nicolò Barella 2,5 4,63 4,63
Lautaro Martinez 2,5 4,63 4,63
Matias Vecino 2,5 4,63 4,63
Denzel Dumfries* 2,5 3,28 4,63
Danilo D’Ambrosio 2 3,7 3,70
Matteo Darmian 2 3,7 3,70
Stefano Sensi 2 3,7 3,70
Andrea Ranocchia 1,8 3,33 3,33
Aleksander Kolarov 1,5 2,78 2,78
Roberto Gagliardini 1,5 2,78 2,78
Ionut Radu 1 1,85 1,85
Federico Dimarco 0,5 0,93 0,93
Alex Cordaz 0,15 0,28 0,28
TOTALE 78,3 132,1 144,76

*Decreto Crescita **Copertura stipendio assicurazione FIFA

Stipendi calciatori senza Decreto Crescita – La Juventus

Al secondo posto la Juventus, che se in termini assoluti fa registrare la differenza più netta (169,43 milioni contro 192,22 milioni senza benefici), in percentuale avrebbe un monte ingaggi più pesante del 13,5%. Tra gli ingaggi più pesanti per i quali il club beneficia del decreto ci sono quelli di de Ligt Rabiot, Ramsey, Arthur e Morata, tutti dai 5 milioni in su.

GIOCATORE NETTO LORDO (con Decreto) LORDO (senza Decreto)
de Ligt* 8 10,48 14,80
Dybala 7,3 13,51 13,51
Ramsey* 7 9,17 12,95
Rabiot* 7 9,17 12,95
Szczesny 6,5 12,03 12,03
Bonucci 6,5 12,03 12,03
Alex Sandro 6 11,1 11,1
Cuadrado 5 9,25 9,25
Arthur* 5 6,55 9,25
Chiesa 5 9,25 9,25
Morata* 5 6,55 9,25
Danilo* 4 5,24 7,40
Bernardeschi 4 7,4 7,40
Rugani 3,5 6,48 6,48
De Sciglio 3 5,55 5,55
Chiellini 3 5,55 5,55
Locatelli 3 5,55 5,55
McKennie* 2,5 3,28 4,63
Bentancur 2,5 4,63 4,63
Kulusevski 2,5 4,63 4,63
Kean* 2,5 3,28 4,63
Perin 2,3 4,26 4,26
Pellegrini 1,3 2,405 2,41
Kaio Jorge* 1,2 1,57 2,22
Pinsoglio 0,3 0,56 0,56
TOTALE 103,9 169,43 192,22

*Decreto Crescita

Stipendi calciatori senza Decreto Crescita – Il Milan

In chiusura il Milan, che senza gli sgravi del Decreto avrebbe un monte ingaggi più pesante del 18,4%. Gran parte della cifra si troverebbe sulle spalle di Zlatan Ibrahimovic, il calciatore con il contratto più oneroso in rosa. Tra gli ingaggi più alti anche quelli di Giroud, Rebic e Maignan, per un totale di 97,96 milioni senza agevolazioni (contro gli 82,73 milioni attuali).

GIOCATORE NETTO LORDO (con Decreto) LORDO (senza Decreto)
Ibrahimovic* 7 9,17 12,95
Romagnoli 5,5 10,18 10,18
Rebic* 3,5 4,59 6,48
Giroud* 3,5 4,59 6,48
Florenzi 3 5,55 5,55
Maignan* 2,8 3,67 5,18
Bakayoko 2,5 4,63 4,63
Kessie 2,2 4,07 4,07
Tomori* 2 2,62 3,70
Conti 2 3,7 3,70
Calabria 2 3,7 3,70
Hernandez* 1,5 1,97 2,78
Castillejo 1,5 2,78 2,78
Bennacer 1,5 2,78 2,78
Leao* 1,4 1,83 2,59
Tonali 1,2 2,22 2,22
Tatarusanu* 1,2 1,57 2,22
Kjaer* 1,2 1,57 2,22
Krunic 1,1 2,04 2,04
Saelemaekers* 1 1,31 1,85
Pellegri* 1 1,31 1,85
Junior Messias 1 1,85 1,85
Ballo Tourè* 1 1,31 1,85
Kalulu* 0,6 0,79 1,11
Gabbia 0,6 1,11 1,11
Brahim Diaz* 0,5 0,66 0,93
Plizzari 0,35 0,65 0,65
D. Maldini 0,3 0,56 0,56
TOTALE 52,95 82,73 97,96

*Decreto Crescita

Stipendi calciatori senza Decreto Crescita – Il risparmio complessivo

Nel complesso, il risparmio complessivo per questa stagione da parte delle tre big è pari a 50,68 milioni di euro sugli ingaggi, agevolazioni che – qualora la norma dovesse essere rimossa – non saranno più valide per i futuri acquisti dall’estero.

Scopri TIMVISION Calcio e Sport: Serie A e Champions League in un unico abbonamento a 19,99 €/mese. Clicca qui, compila il form e ricevi maggiori informazioni