CSI e Credito Sportivo

L’Istituto per il Credito Sportivo (ICS), banca sociale per lo sviluppo sostenibile dello Sport e della Cultura, sigla il primo protocollo con un Ente di Promozione Sportiva, il Centro Sportivo Italiano (CSI).

Un’azione concreta per quella che è una componente fondamentale del mondo dello Sport, che rappresenta lo sport per tutti, formata da decine di migliaia di realtà che garantiscono la diffusione dell’attività sportiva su tutto il territorio nazionale, all’interno di scuole e oratori, come momento di educazione, di crescita e di aggregazione sociale. Insomma, la spina dorsale del sistema sportivo e del benessere delle comunità.

L’accordo, di durata triennale, ha lo scopo di favorire la reciproca collaborazione tra ICS e CSI per lo sviluppo capillare della pratica sportiva e la più ampia diffusione a tutte le Società Affiliate di prodotti e servizi dedicati, a partire dal Mutuo Light 2.0 per finanziamenti da 10.000 euro fino a 60.000 euro, garantiti dal solo Fondo di garanzia, affidato in gestione separata all’ICS, e da una lettera di referenza del CSI.

Altra misura significativa è “Valore Sport per tutti”, dedicata all’Ente e alle articolazioni territoriali del CSI per investimenti fino a 3 milioni di euro relativi alla realizzazione, riqualificazione, messa a norma, abbattimento barriere architettoniche e sensoriali ed efficientamento energetico di impianti sportivi, compreso l’acquisto delle relative aree a tassi d’interesse completamente abbattuti.

«Questo accordo rende concreta l’idea di sport e di sistema sportivo che sto portando avanti. L’Istituto per il Credito Sportivo si conferma infatti al servizio dello sport, allargando l’orizzonte anche agli Enti di Promozione Sportiva che, adesso, potranno vedere e vivere l’ICS come alleato e compagno di squadra. Il percorso tracciato è quello giusto per poter giungere all’obiettivo della crescita costante del sistema “sport” italiano», commenta la Sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali.

«Siamo davvero soddisfatti di questo traguardo raggiunto, frutto dell’impegno e del confronto con il presidente Andrea Abodi e tutto lo staff di ICS. Siamo particolarmente orgogliosi anche del fatto di essere il primo Ente di Promozione Sportiva a testimonianza del riconoscimento dello straordinario tessuto di società sportive e oratori che praticano ogni genere di attività sportiva e che sono presenti su tutto il territorio nazionale», ha dichiarato il Presidente del Centro Sportivo Italiano, Vittorio Bosio.

«La firma della Convenzione, la prima con un Ente di Promozione Sportiva, rappresenta qualcosa di storico riconoscendo lo straordinario lavoro del CSI nei suoi 77 anni di vita dedicati al terzo settore sportivo. Un patrimonio di esperienze e umanità che ha contribuito alla crescita di tantissimi giovani di varie generazioni: un impegno profondo e costante nel tempo dall’enorme impatto sociale. Sport e volontariato ci hanno regalato un modello su cui tornare a ragionare e agire, in una società che vuole uscire da una crisi economico-sociale lacerante, che sta perdendo quei punti di riferimento che ci obbligano a ridefinire nuovi modelli d’interlocuzione nell’educazione delle nuove generazioni. Sostenere il modello CSI, quindi, come quello di tutti gli altri Enti di Promozione, non è solo un dovere, ma un investimento sulle future generazioni e sul benessere dell’intero Paese», ha dichiarato il Presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo, Andrea Abodi.

Scopri TIMVISION Calcio e Sport: Serie A e Champions League in un unico abbonamento a 19,99 €/mese. Clicca qui, compila il form e ricevi maggiori informazioni