Taxi volanti per collegare le città italiane in occasione delle Olimpiadi di Milano e Cortina 2026. È questo l’ambizioso obiettivo della collaborazione tra Sea, la società che gestisce gli aeroporti di Malpensa e Linate, e Skyports, leader mondiale nella progettazione e gestione di vertiporti, le infrastrutture innovative da cui i veicoli possono decollare verticalmente.

Le due società per ora hanno firmato un accordo che le impegna a valutare le opportunità di sviluppare e gestire una rete di vertiporti in Italia a partire da Milano. Il primo passo del progetto dovrebbe essere quello di predisporre spazi interni agli aeroporti da cui diverse tipologie di Evtol (veicoli elettrici a decollo verticale) possano trasportare i passeggeri in punti strategici della città.

“Milano è un punto fondamentale del business per il nord Italia che ne fa un mercato attrattivo per le applicazioni di mobilità aerea”, commenta Duncan Walker, ceo e fondatore di Skyports nell’esprimere la propria soddisfazione per la partnership con Sea.

Anche l’amministratore delegato di Sea, Armando Brunini, non nasconde il proprio entusiasmo per l’accordo firmato oggi. “La collaborazione con Skyports– commenta- accelererà la capacità di Sea di sviluppare un network di vertiporti, a cominciare dalla ‘grande Milano’, sostenendone quindi la fase di start up”.

In sostanza, il progetto è fondamentale per sviluppare “questa tipologia promettente e sostenibile di mobilità aerea- conclude Brunini- nel rispetto delle linee guida definite dal Piano strategico nazionale di Enac per la mobilità aerea avanzata”.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi