Zenga nuovo allenatore Cagliari
Walter Zenga (Photo Image Sport / Insidefoto)

La ragnatela offshore dell’uomo ragno. Spunta anche il nome di Walter Zenga, ex portiere dell’Inter e della Nazionale e oggi allenatore, nei documenti legati ai Pandora Papers, come svelato da L’Espresso.

L’ex tecnico, tra gli altri, di Catania, Palermo e Cagliari, ha fissato la sua residenza a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, dove ha allenato alcune squadre tra il 2011 e il 2016. A Dubai ha anche sede il Rawasawa Trust, il cui fondatore è lo stesso Zenga che al trust ha trasferito la proprietà dei suoi beni perché vengano gestiti da un fiduciario (trustee). Il nome spunta perché è a curare tutte le pratiche burocratiche è stato l’Asiaciti Trust, società tra le più nominate nei Pandora Papers (legati al trust sono 1,8 milioni di documenti sugli 11,9 milioni complessivi emersi).

Tra i beneficari del trust (creato affidandosi alla filiale neozelandese di Asiaciti Trust, la Asia Trust New Zealand Limited), oltre allo stesso Zenga, ci sono anche la moglie e i due figli che abitano in una villa a Palm Jumeirah, l’isola nota per i suoi alberghi di lusso tra i quali il Burj al-Arab. Tra gli atti, compare anche un versamento fatto a Zenga per 260mila dollari nel 2017 è stato utilizzato per delle ristrutturazioni nella casa di Dubai.

«Sono questioni che attengono alla sfera privata, personale e familiare di Walter Zenga, che in ogni caso ha sempre agito nel pieno rispetto delle normative rilevanti per ciascuna giurisdizione», è stata la risposta a L’Espresso del legale che assiste Zenga, Pier Filippo Capello.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI