Juventus stipendi dirigenti
(Foto: Valerio Pennicino/Getty Images, via Onefootball)

La Juventus ha pubblicato la “Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti” in relazione all’esercizio chiuso il 30 giugno 2021. Nel documento sono presenti le retribuzioni dei dirigenti, dal presidente Andrea Agnelli all’ormai ex managing director Fabio Paratici.

Juventus stipendi dirigenti – Paratici il più pagato

Partendo proprio dal dirigente che si è separato dalla società bianconera per approdare successivamente al Tottenham, lo stipendio fisso di Paratici è stato pari a 2,6 milioni di euro nel 2020/21. La somma sale a 2,629 milioni di euro considerando anche i benefici non monetari.

Il compenso è in calo rispetto alla stagione 2019/20, quando a Paratici era stato corrisposto anche un compenso variabile per 260 mila euro, in aggiunta allo stipendio fisso.

Juventus stipendi dirigenti – Agnelli e Nedved

Al secondo posto per compenso si trova invece il presidente del club, Andrea Agnelli, che nel 2020/21 ha percepito 512 mila euro totali, frutto della retribuzione da 450 mila euro per la funzione di presidente, dei 25 mila euro come amministratore e dei 37 mila euro di benefici non monetari.

Sono infine 436 mila gli euro che ha incassato il vice presidente Pavel Nedved. L’ex centrocampista ceco ha percepito, in particolare, 400 mila euro per il suo ruolo di vice presidente e ulteriori 25 mila euro per la funzione di amministratore.

Tra i consiglieri di amministrazione il più pagato è Francesco Roncaglio con una remunerazione complessiva lorda di poco superiore ai 78,8 mila euro (25 mila euro per il ruolo di consigliere, 50mila euro come datore di lavoro e 3,8 mila euro di benefici non monetari).

Dietro di lui si trovano Paolo Garimberti (73,8 mila euro lordi complessivamente), Catlyn Mary Huges (45mila euro) e Daniela Marilungo (40 mila euro).

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi