Beppe Marotta con Steven Zhang (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images )

Beppe Marotta vuole spegnere i campanelli d’allarme attorno alla situazione economica e societaria dell’Inter. Intervistato dal Giorno, l’ad nerazzurro ha rassicurato sulla stabilità finanziaria del club, difendendo l’operato della proprietà Zhang e facendo chiarezza sulle scelte di mercato.

Parlando del passivo record del club, Marotta non si stupisce: «È una situazione generale a livello europeo, dovuta alla contrazione causata dalla pandemia. Posso comunque garantire che l’Inter è in sicurezza finanziaria: stiamo pagando puntualmente gli stipendi».

Marotta si allaccia quindi al discorso del prestito di Oaktree per difendere l’operato della proprietà: «Non entro nel merito dell’operazione Oaktree. Mi preme dire che la famiglia Zhang ha profuso nel club investimenti per 700 milioni di euro e, anche se da lontano, ci fa sentire il proprio supporto. Siamo molto affiatati e vicini alla squadra in questa stagione complicata».

Infine, l’ad spende due parole sulle scelte del mercato nerazzurro: «Abbiamo sì perso pezzi importanti, ma la società viene prima. La continuità e la stabilità vengono prima di tutto. Questo è ciò che il management deve coniugare: la stabilità finanziaria con una rosa che deve rispettare la grande storia della società».

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi