(Photo by David Ramos/Getty Images)

Nel mezzo di uno dei periodi più scuri della sua storia, tra risultati sul campo ed enormi problemi finanziari, il Barcellona trova una piccola luce: si tratta di Barça Studios, una delle fonti di introiti sulla quale il club spera di poter contare nel futuro, grande speranza per migliorare i conti del club.

“Nell’anno finanziario 2019-2020 il Barça Studios ha generato 17 milioni di euro e questa cifra non potrà che crescere in centinaia di milioni. LaLiga sta copiando la tecnologia e la strategia dei contenuti del Barça”, riferisce a Marca una fonte dell’ex giunta di Josep Maria Bartomeu, ideatore della piattaforma nel 2019.

Non tutti sono però così ottimisti. Secondo molti, la perdita di giocatori di alto livello comporterà una perdita di valore delle produzioni della piattaforma. Alcune fonti del club parlano di un potenziale da 15 milioni annuali, ben distanti dalle prospettive sperate per sollevare la situazione del club.

“Tutto dipenderà dal partner strategico che si troverà” rassicurano comunque gli esperti. “Se si trova quello giusto, potrebbe portare fino a 200 milioni di euro all’anno in una prima fase di due o tre anni e crescere fino a 350 milioni di euro ed essere mantenuto in modo sostenuto nel tempo”.

Nella prossima assemblea del consiglio di amministrazione del Barça, che si terrà il 17 ottobre, si voterà per autorizzare la cessione a uno o più investitori di una quota di minoranza di Barça Studios. L’obiettivo, secondo Marca, sarebbe una cessione del 40% a una cifra intorno ai 220 milioni di euro.

In quell’occasione verranno anche rivelati i numeri della piattaforma nell’esercizio 2020-21: nonostante saranno ovviamente influenzati dalla pandemia, nel caso in cui dovessero superare i 17 milioni di euro sarebbe un chiaro segnale dell’effettivo potenziale del prodotto per il futuro.

Tutta la LaLiga Santeder è su DAZN: Attiva Ora. Disdici quando vuoi