Scaroni nuovo stadio Milan
Paolo Scaroni (copyright: Daniele Buffa/via Onefootball)

«Il sindaco Sala aveva dato un assenso al nostro progetto, anche le opposizioni non erano contrarie: sono ottimista, in ottobre faremo un passo decisivo. Ci vorrà del tempo ma guarderemo al nostro futuro come i grandi club europei».

Così il presidente del Milan, Paolo Scaroni, ha parlato del progetto per il nuovo stadio di Milan e Inter ai microfoni di Radio anch’io Sport, programma in onda su Rai Radio 1.

«Nel momento in cui avremo l’approvazione del nuovo consiglio comunale, se tutto va bene passeranno sei mesi e la costruzione potrà iniziare nella seconda parte del 2022. Per il 2024/25 il nuovo stadio sarà pronto. Il vecchio San Siro? Sarà ridimensionato e ospiterà manifestazioni sportive dilettantistiche. Tutta la zona sarà ammodernata e resa più consona ai tempi che stiamo vivendo», ha aggiunto.

Poi, una battuta sul tema Superlega: «Non penso valga la pena parlare di progetti passati. Il tema è che le squadre di Serie A hanno un oceano di debiti, più di 5 miliardi di euro. Il calcio europeo è indebitato, dobbiamo trovare delle soluzioni. L’ideale sarebbe trovarle di concerto con tutte le organizzazioni che si occupano di calcio».

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi