Il trofeo della Coppa del Mondo (copyright: via Onefootball)

“E’ una fase decisiva, nata dalla decisione del congresso che ha dato mandato alla Fifa di studiare la fattibilità di un Mondiale ogni due anni sia maschile che femminile, e anche di cercare di armonizzare il calendario delle partite internazionali sotto questo aspetto”.

Così il presidente della Fifa, Gianni Infantino, parlando di due delle tematiche più importanti delle ultime settimane: l’ipotesi di un mondiale ogni due anni e la modifica del calendario delle gare cercando di trovare il giusto sistema che accontenti tutti, giocatori, club e rappresentative nazionali.

“Non dimentichiamo che 166 associazioni, l’88% di coloro che hanno votato, erano favorevoli con una maggioranza di tutti i continenti ad approfondire questa fattibilità – ha sottolineato il numero uno della Fifa in un’intervista pubblicata da ‘Sky Sports Uk’ -. È quello che stiamo facendo: studiare il calendario, consultare tutti, partendo ovviamente dai protagonisti, dagli attori principali del calcio come giocatori e allenatori”.

“Credo che la situazione del calendario delle partite internazionali ci mostri che abbiamo raggiunto dei limiti, normalmente i giocatori cominciano la stagione europea, poi la interrompono per raggiungere le nazionali, tornano per giocare qualche partita e ripartono per andare in un altro continente con un altro fuso orario, tutto questo non fa bene alla salute dei calciatori e alle competizioni – ha concluso Infantino – ci sono troppe partite senza senso, dobbiamo valutare cosa si puo’ fare per avere un sistema semplice e chiaro, comprensibile a tutti”.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi