Il presidente FIFA Gianni Infantino (copyright: Alexey Filippov Sputnik/via Onefootball)

Il progetti dei Mondiale ogni due anni comincia a compiere i primi passi per diventare realtà. Come riporta il Corriere dello Sport, avrà luogo a Doha la riunione di un gruppo di ex calciatori e allenatori provenienti da tutto il mondo, che formeranno quello che verrà chiamato Technical Advisory Group (TAG).

A capitanare il gruppo ci sarà Arsené Wenger, supervisore per la crescita del movimento calcistico e sostenitore della riforma del Mondiale ogni due anni. Il compito del TAG sarà quello di suggerire come modificare il calendario internazionale post-2024: se emergesse il sostegno al progetto di Infantino, la situazione cambierebbe radicalmente.

Del gruppo fanno parte, tra gli altri, figure come Materazzi, Roberto Carlos, Ronaldo (il Fenomeno), Cordoba, Drogba, Henry, Julio Cesar e Zanetti. La rivoluzione del calcio internazionale passerà quindi da quanto emergerà da queste riunioni, ma la sensazione è che la FIFA farà tutto quanto il possibile per concretizzare la proposta presentata a maggio dall’Arabia Saudita.

Tutto questo mentre la UEFA, senza sorprese, e il presidente Ceferin continuano a opporsi categoricamente. Meno netta, invece, la posizione di al-Khelaifi: come sottolinea il quotidiano, è difficile che il qatariota presidente ECA vada in prima persona allo scontro con Infantino e la FIFA a poco più di un anno dal Mondiale in Qatar.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi