Laporta: «Superlega viva, molti club dietro di noi»

Il presidente del Barcellona Joan Laporta ha chiarito ancora una volta che il progetto per la creazione di una Superlega europea è ancora vivo, nonostante l’abbandono del torneo da parte…

Barcellona debiti Goldman Sachs

Il presidente del Barcellona Joan Laporta ha chiarito ancora una volta che il progetto per la creazione di una Superlega europea è ancora vivo, nonostante l’abbandono del torneo da parte della maggior parte dei club fondatori.

I catalani, insieme a Real Madrid e Juventus, sono gli unici tre club rimasti nella cosiddetta “competizione separatista” apparentemente, che è stata annunciata ad aprile da 12 club fondatori e smantellata – almeno per il momento – nel giro di 48 ore.

Le nove società che si sono formalmente ritirate dall’organizzazione della competizione hanno firmato accordi con la UEFA che vietano loro di ripetere azioni di questo tipo, ma Laporta ha detto che il Barcellona sta ancora andando avanti con il progetto.

«Il progetto è vivo. I tre club che lo difendono stanno vincendo tutte le cause in Tribunale. Molti club ci invitano ad andare avanti perché conviene anche a loro e non c’è niente che la UEFA possa fare per impedircelo», ha detto Laporta al canale televisivo Esport 3.

«La UEFA non può fermarlo, e la pressione sui club inglesi, che erano quelli dietro i piani, non ha sortito alcun effetto. Certo, poteva essere presentata in modo migliore», il pensiero del presidente del club blaugrana sul torneo.