Pellegri stipendio Milan
(Foto: FEP/Panoramic, via Onefootball)

«AC Milan è lieto di annunciare di aver acquisito, a titolo temporaneo con opzione per l’acquisizione definitiva che diventa obbligo al verificarsi di determinate condizioni, il diritto alle prestazioni sportive dell’attaccante Pietro Pellegri da AS Monaco FC».

Così il club rossonero ha annunciato di aver ingaggiato in prestito con diritto di riscatto il giovane attaccante classe 2001, che fa così ritorno in Italia dopo la sua esperienza di due stagioni e mezza in Francia, al Monaco.

«Il calciatore – prosegue la nota – indosserà la maglia numero 64. Nato a Genova il 17 marzo 2001, il giovane attaccante esordisce in Serie A il 22 dicembre 2016, all’età di 15 anni, in occasione della partita Torino-Genoa. Pellegri colleziona 33 presenze tra Serie A (nove), Coppa Italia (una), Ligue 1 (22) e Coppa di Francia (una), segnando complessivamente cinque reti (tre in Serie A e due in Ligue 1)».

Pellegri stipendio Milan – L’impatto dell’affare sui conti 2021/22

Ma come impatterà l’operazione sui conti del Milan? Secondo la stampa sportiva italiana i rossoneri pagheranno 500mila euro al Monaco per il prestito oneroso, mentre il diritto di riscatto è fissato a 6 milioni di euro (con un eventuale bonus ulteriore da 1 milione) e sarebbe prevista una percentuale del 15% in favore del club monegasco in caso di futura rivendita.

Per il 2021/22 il club rossonero verserà dunque mezzo milione di euro, al quale aggiungere lo stipendio del calciatore, che al Monaco – secondo la stampa francese – percepiva 1 milione netto all’anno. Se lo stipendio fosse confermato, si tratterebbe di 1,31 milioni lordi grazie agli sgravi fiscali previsti dal Decreto Crescita.

Considerando il costo del prestito, il peso a bilancio per la prossima stagione sarà pari a un totale di 1,81 milioni di euro.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi